CASERTA – Arrestato l’ultimo malvivente che avrebbe causato la morte di Emanuele Reali

di Alessandro Fedele

CASERTA – Alle ore 21.30, a Caserta, i militari della Compagnia Carabinieri di Caserta sono riusciti finalmente ad arrestare il quarto complice dei furti di ieri avvenuti in pieno centro cittadino. Il pregiudicato, Pasquale Attanasio, per la Procura della Repubblica di Santa Maria C.V. è indiziato anche di delitto. L’incidente mortale avvenuto al vice brigadiere Emanuele Reali secondo i magistrati è stato causato proprio da lui che durante l’operazione di arresto si è dato alla fuga, finendo per essere inseguito dal giovane militare dell’Arma.

Sull’arrestato, inoltre, sono cadute ulteriori accuse: concorso in furto in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale e morte come conseguenza di altro reato.
Questo quarto malvivente della banda napoletana, a quanto pare, non sarà processato a Napoli. Con le accuse mosse nei suoi confronti, a differenza degli altri tre, non verrà applicata alcuna misura detentiva domiciliare nei suoi riguardi, bensì la detenzione presso una casa circondariale.

Share Button