CASERTA. Clp e disagi: nonostante l’ accordo di luglio in Prefettura che scongiurò lo sciopero i lavoratori della CLP sono di nuovo con cinque mensilità di ticket arretrati . In Regione l’interrogazione del M5 Ssullo stato della gara d’appalto.

di FRANCESCO ORLANDO

Ad agosto ci sarebbe stato uno sciopero. Infatti, i dipendenti della CLP, che non ricevevano la 14^ e i buoni pasto degli ultimi 5 mesi, sicuramente avrebbero scioperato. La mobilitazione, con i pullman in deposito e il caldo torrenziale di agosto, avrebbe creato non pochi disagi. Disagi che già normalmente, con le corse della Clp in attivo, sono dei compagni di viaggio inseparabili per migliaia di pendolari della provincia di Caserta.

Ad agosto ci sarebbe stato uno sciopero, ma non c’è stato. Non c’è stato, perchè il 30 luglio 2108, durante un incontro presso la prefettura di Napoli i rappresentanti delle organizzazioni sindacali e quelli aziendali della Clp, raggiunsero un accordo. Sul verbale dell’incontro in prefettura tra le due parti in questione, si legge infatti che per scongiurare forme di proteste dei lavoratori, l’amministratore unico della società si impegnava ad anticipare le somme necessarie per il versamento della quattordicesima e alla corresponsione di due mesi di buoni pasto, convenendo per un ulteriore confronto in azienda per l’eliminazione dell’arretrato.

Ad oggi però, sebbene siano state pagate 14^ e due mensilità di buoni pasto, dato che non c’è stato alcun “confronto in azienda per l’eliminazione dell’arretrato” e che alle restanti 3 mensilità di buoni pasto che dovevano ancora essere erogate si sono aggiunte settembre e agosto, siamo di nuovo tornati a 5 mensilità di ticket arretrate.

Intanto tra i disagi per gli utenti della Clp, il pullman ribaltato sulla tratta tra Galluccio e Conca della Campania, la sentenza del Consiglio di stato che ha respinto l’appello della società campana di cui sopra confermando l’interdittiva antimafia della prefettura di Napoli e la proroga, con delibera della giunta regionale campana, della gara d’appalto per per la concessione del servizio di trasporto pubblico locale su gomma di altri 45 giorni, arriva un’interrogazione alla giunta regionale dei consiglieri del M5s Viglione e Malerba, avente ad oggetto proprio i disagi del trasporto pubblico locale.

Nello specifico i due consiglieri regionali pentastellati nella loro interrogazione formale, chiedono se la soppressione delle corse, da parte della CLP, nelle ore pomeridiane e serali sia conforme alle condizioni contrattuali e quali iniziative intende assumere al fine di sopperire a tali disservizi. Infine, a che punto è la procedura di gara per l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico su gomma, ovvero quali le tempistiche previste per il subentro dell’aggiudicatario.

Domande queste, che ci poniamo ,  un po’ tutti noi pendolari che in provincia di Caserta usufruiamo dei servizi della clp, oltre a chiederci cosa abbiamo fatto di male in una vita precedente per meritarci una punizione simile.

AGGIORNAMENTO: E’ appena arrivata in redazione, la comunicazione informativa della Clp riguardo l’erogazione dei ticket arretrati al personale. Dalla comunicazione si legge che sarà possibile prevedere il pagamento dei ticket arretrati al personale dipendente nelle seguenti tempistiche:
” – ticket maturati nel mese di maggio 2018: corresponsione nel seguente mese
– ticket maturati nel mese di giugno 2018: corresponsione nel mese di novembre 2018
– ticket maturati nel mese di luglio 2018: corresponsione nel mese di gennaio 2019
– ticket maturati nel mese di agosto 2018: corrensponsione nel mese di febbraio 2019
– ticket maturati nel mese di settembre 2018: corresponsione nel mese di marzo 2019″

Share Button