CASERTA. Don Biagio Saiano da oggi nuovo Parroco di Falciano (zona 167) – Il Vescovo: “vai e professa per Dio”

di Alessandro Fedele 

CASERTA – Questa sera, 8 luglio 2018, alle 18:30, don Biagio Saiano è stato nominato ufficialmente nuovo parroco della Chiesa di Maria SS.ma del Carmine e San Giovanni Bosco, sita in Falciano – zona 167. Don Biagio ha raccolto dalle mani di don Massimo Sgritto la nobile eredità, lasciata ai fedeli di Falciano, da don Giorgio Quici, compianto fondatore della realtà ecclesiastica che oggi ha iniziato a guidare.

La nomina del Vescovo Mons. Giovanni D’Alise sarà trasmessa dal neo Parroco con amore e questo amore sarà, per don Biagio, il servizio pastorale per la sua nuova comunità. I fedeli di Falciano oggi si aspettano di vedere le opere del nuovo pastore eseguite unanimemente al Vangelo. Il Vescovo, durante la cerimonia ha appunto spiegato che molti sacerdoti spesso mettono da parte il vangelo per operare da soli: questo – ha detto Mons. D’Alise – è contro il Vangelo.

Come fece Gesù, anche oggi il Vescovo di Caserta ha detto a don Biagio: “vai e professa per Dio”. A queste profonde parole del Vescovo, il parroco, visibilmente commosso, ha risposto lanciando uno slogan per la sua comunità: “io sono in mezzo a voi come colui che serve”. Così ha spiegato che sarà sempre al servizio delle persone che oggi ha giurato di guidare per un lungo cammino di fede.

 

“Carissimo Biagio – ha detto il Vescovo nel suo messaggio – umanamente abbiamo delle devianze, tutti. Quando perdiamo la spiritualità dobbiamo vedere ciò che ci circonda come lo vede Dio e non come lo vediamo noi. Vai – ha continuato il Vescovo incoraggiando don Biagio Saiano – dalle istituzioni per aiutare noi tutti e affidati solamente a Dio. Biagio, io ti sto dietro sempre, ma non perdere i contatti con me. Anche se perderai i contatti con me – ha concluso il Vescovo D’Alise – io pregherò lo stesso per te”.

Alla cerimonia di Assegnazione ha preso parte, oltre a Sua Eccellenza il Vescovo, anche il parroco pro tempore, che lo stesso Don Biagio ha ringraziato più volte, ma in modo particolare lo ha fatto il Vescovo dicendo di aver scoperto in lui potenzialità nascoste e nel dire ciò si è aiutato con una battuta: “la vecchiarella a novant’anni aveva ancora da imparare come è accaduto a me oggi”.

La presenza più importante della serata era quella delle due comunità parrocchiali che hanno accompagnato Don Biagio nella sua nuova Comunità: Tuoro di Caserta e Biancano di Limatola. Pertanto starà ancora per poco tempo a Tuoro, mentre Biancano aspetta l’assegnazione di un nuovo pastore.

L’associazionismo religioso giovanile della 167 non è mancato, lo stesso neo parroco ha tenuto ha ringraziare i giovani e tutti i suoi nuovi parrocchiani presenti, che lo accompagneranno a lungo nel suo nuovo incarico.

La cerimonia si è conclusa nel momento in cui il Vescovo ha fatto sedere don Biagio Saiano sulla sua Cattedra pastorale e così ha conferito tutti i poteri al neo parroco della Chiesa di Maria SS.ma del Carmine e San Giovanni Bosco.

FOTO DI ANDREA, UN FEDELE CASERTANO – a sinistra Mons. D’Alise e a destra Don Biagio
in primo piano il parroco pro tempore e accanto il nuovo parroco di Falciano

 

Share Button