Conclusa la REGGIA REGGIA, Mezza Maratona Internazionale Città di di Caserta

Conclusa la REGGIA REGGIA, Mezza Maratona Internazionale Città di di Caserta.

di  Domenico Petrillo

Con una partecipazione di oltre 2500 atleti si è svolta questa mattina 19 novembre, la Mezza Maratona Internazionale Caserta Reggia-Reggia giunta ormai alla quarta edizione. L’evento sportivo, che ha nuovamente attirato atleti provenienti da tutto il mondo sia per la prevista perfetta organizzazione che per la “ location “ unica al mondo, ha avuto inizio alle ore 09.00 con partenza da appena 100 metri dalla reggia vanvitelliana alla presenza del sindaco Carlo Marino e di moltissimi cittadini intervenuti con i propri figli per festeggiare l’appuntamento sportivo anche in virtù della bella e fresca giornata autunnale.

Appena dopo il via degli atleti professionisti per i quali erano previsti 21 km da compiere in 3 ore, è seguita la partenza della “ Family Run “ programmata per bimbi, genitori , nonni, zii e tanti altri ancora, per un percorso soft fino al limite di forze e bisogni. Molto pittoresco, variegato e di qualità, è stato il livello degli sponsor e organismi patrocinanti tra i quali primeggiava, senza sorta di dubbi, una nutrita rappresentanza di allievi dell’Accademia Aeronautica e dell’Arma Azzurra di Caserta maggiore patrocinante dell’avvenimento.

Per l’occasione, come già proposto l’anno precedente, il Comandante della Scuola Specialisti dell’Aeronautica Militare casertana Colonnello Ruolo Navig. Norm. Domenico LOBUONO, anch’egli maratoneta, ha messo in campo tre mega stand sotto  i quali la facevano da padrona, numerose attrezzature tecnologiche tra le più avanzare e sofisticate oltre ad apparecchiature elettromedicali, impiegate non solo per il personale della Forza Armata ma soprattutto per fini sociali in campo nazionale e sui teatri internazionali ove operano i militari dell’Aviazione, per la stabilizzazione della pace, ordine pubblico e per l’aiuto alle popolazioni civili.

Grazie al massiccio numero di personale militare aeronautico altamente specializzato, i visitatori hanno potuto apprendere manovre di primo soccorso con defibrillatore, la conoscenza di primo intervento su persone colpite da traumi, ferite o grosse ustioni, capire sommariamente il funzionamento di radar intercettori, motori a getto e apparecchiature per telecomunicazioni non comuni.

Non è mancata, tra l’altro, la presenza dell’Associazione Arma Aeronautica Sez. di Caserta che, sempre in stretto coordinamento con la Scuola Specialisti, ha allestito uno stand con apparecchiature a prevalenza meteo /scientifiche e, appena prima della partenza della gara, ha organizzato una commovente e austera alzabandiera mediante un grosso pallone vincolato con al di sotto il tricolore che si librava in alto al suono dell’inno nazionale.

Presente sul campo anche la dirigente Scolastica Dottoressa Serpico e alunni dell’Istituto TIS-LS Giordani e alcuni sponsor di prodotti sportivi come la Pro Action per gli integratori alimentari, la Red Bull per le bevande energy drink e altri sponsor che hanno offerto un proprio contributo.

Un forte apprezzamento è stato tributato al Comitato organizzatore REGGIA REGGIA – A.S.D. Reggia Run, al suo instancabile presidente Francesco Rivetti, al vice Presidente Marco Cicala affermato maratoneta nonché uomo dell’Aeronautica Militare casertana e a tutto il team organizzatore composto da ben 10 casertani che hanno messo in campo le migliori energie per il bene della città e con l’intento di dare un forte messaggio alle Istituzioni per far comprendere che solo con forte sinergia e ferma volontà anche a Caserta tutto è possibile.

Oltre ad alcuni italiani ben classificati, molti sono stati gli atleti stranieri che hanno vinto con un buon margine. Per le premiazioni sono stati chiamati sul palco il Comandante dell’Aeronautica casertana Colonnello Lobuono, il Comandante dell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli Generale Enrico Degni, la Dirigente Scolastica del Giordani di Caserta dottoressa Antonella Serpico, il dott. Leonardo Ancona per la Reggia di Caserta e il Col. Domenico Petrillo per l’Associazione Arma Aeronautica casertana.

Non poteva mancare sul palco l’amico Agostino Rossi molto noto nell’ambiente podistico, come pure Maria Vozza la “ultra maratoneta casertana D.O.C.”. Instancabile il noto ed esperto presentatore di eventi sportivi Marco Cascone poco imitabile nel suo genere. A conclusione possiamo senz’altro affermare che questo evento, se da una parte e per qualche ora ha creato qualche piccolo problema di viabilità ai cittadini del centro storico, ha molto contribuito a rendere più popolare e visibile una città molto ospitale ed aperta a 360° al turismo.

Non si può negare che questo evento sportivo di tutto rispetto, è stato un discreto attrattore turistico di sviluppo economico perché ha permesso, seppur per soli due giorni, una presenza massiccia in città di atleti e relativi familiari che hanno potuto apprezzare le bellezze e bontà casertane, prendendo personalmente coscienza che la nostra città “non è terra dei fuochi ma terra di positività e legalità”. E’ proprio in nome della legalità, che a tutti gli atleti è stato fatto indossare un fiocco rosso per rafforzare quel principio di vicinanza che lega gli sportivi alle donne spesso vittime di assurde violenze.

L’augurio è che ben vengano questi eventi perché lo sport è, e sarà sempre, un valore aggiunto poiché è un’esigenza naturale e spontanea dell’essere umano; esso svolge in tutti gli uomini, un importantissimo ruolo formativo individuale e sociale con i suoi elementi innati come il gioco il movimento e l’agonismo.

E’ un fenomeno sociale dilagante che riesce a integrare e ad accomunare in uno stesso acceso interesse milioni di seguaci. E’ la conferma del sempre valido aforisma “ mens sana in corpore sano” poiché resta l’esigenza primaria della salvaguardia e dell’integrità della vita psicofisica dell’essere umano.

Share Button