IL DIRIGENTE INTASCA I SOLDI DI UN BAR NEI PRESSI DI MADDALONI- ESTORSIONE

CRONACA NERA

DI GIANCLAUDIO DE ZOTTIS

 

MADDALONI -Intimorisce  il titolare di un bar di Maddaloni, spingendolo e facendosi pagare € 1300 euro per una relazione tecnica costata ‘solo’ 400 euro, intascando il resto dei soldi.

E’ il capo d’ imputazione ai danni del dirigente dell’Ufficio Tecnico di Maddaloni Michele Della Peruta finito martedì mattina in manette in seguito al blitz dei carabinieri cheGLI  hanno notificato un’ordinanza di divieto di dimora in città anche al geometra Michele Pietropaolo.

La vicenda del bar coinvolto è relativa ai lavori di ristrutturazione effettuati dal gestore del bar ‘Zi Peppe’ in via Forche Caudine (angolo via Grado) a Maddaloni.

Una volta iniziati i lavori, dopo VARI esposti presentati da alcuni commercianti vicini, sul posto  è  giunto direttamente Della Peruta che, stando a quanto raccontato il gestore ai carabinieri, lo ha intimorito facendogli temere possibili problemi di natura urbanistica chiedendogli una relazione idreogeolocica. A questo punto, il gestore del bar, Di Vico, ha fatto presente a Della Peruta di non conoscere il geologo ed il dirigente si è mosso facendogli avere, in cambio di 1300 euro.

 

Ma che la situazione non fosse lineare, lo ha ammesso, secondo gli inquirenti, lo stesso dirigente col suo atteggiamento. Dopo una prima visita dei militari al bar, infatti, Della Peruta si è portato da Di Vico e gli ha detto: “Mi raccomando, se ti chiedono della relazione geologica devi dire ai carabinieri che l’incarico al geologo Di Lillo lo hai dato tu e che lo hai anche pagato. Non devi assolutamente parlare del mio interessamento per la vicenda dei lavori di pavimentazione”. Parole che lasciano immaginare il tentativo del dirigente di cercare di sviare le indagini.

 

 

Share Button