PAURA E TERRORE A LISBONA, LA SQUADRA AGGREDITA DA 50 DELINQUENTI

DI REDAZIONE – GIANCLAUDIO DE ZOTTIS

CRONACA NERA INTERNAZIONALE

LISBONA – paura terrore, giocatori e società sotto choc per quanto accaduto alcune ore fa a Lisbona, ma andiamo con ordine: una cinquantina di tifosi, incappucciati, alcuni a volto coperto, si sono presentati al campo di allenamento della squadra, una delle più blasonate in portogallo, insieme al Porto, che ha vinto anche una Champions League, lanciando un certo Jose Mourinho verso l’olimpo del grande calcio.

Lo Sporting Lisbona, dicevamo, terza nell’attuale campionato in lotta con il Porto capolista e dietro ad un’altra squadra di prestigio, il Benfica seconda, era reduce da un periodo non brillantissimo, sconfitta con il Maritimo e fuori dalla zona Champions League, ha subito una vera e propria aggressione fisica da parte di questi teppisti, delinquenti o che dir si voglia, una cinquantina, i quali dopo aver fatto irruzione come detto a volto coperto nel campo d’allenamento hanno distrutto praticamente l’impianto sportivo, danneggiando campo, spogliatoi, ferendo anche dei giocatori malmenandoli insieme allo staff tecnico, massaggiatori, tutto l’entourage della squadra e quanti erano presenti al momento di quella che si può definire senza mezzi termini una vera e propria SPEDIZIONE PUNITIVA!!! La società ha emesso un comunicato stampa che di seguito riportiamo: “la società ripudia con veemenza quanto accaduto. Non possiamo tollerare in alcun modo atti di vandalismo e aggressioni a giocatori, allenatori e componenti dello staff del club, sono episodi e atti criminali che non hanno nulla a che fare con la società. Lo Sporting non è, e non può essere questo. Prenderemo tutte le misure necessarie per individuare i responsabili e far sì che vengano puniti come meritano”. Una giornata da dimenticare per lo Sporting dal momento che anche la squadra di pallamano è sotto inchiesta con l’accusa di aver creato una rete per corrompere gli arbitri e vincere il titolo dello scorso anno. Al momento voci di corridoio parlano di una quindicina di arrestati e/o fermati dalla polizia portoghese che sta analizzando eventuali filmati, raccogliendo le testimonianze dei diretti interessati, assumendo tutte le informazioni idonee allo svolgimento delle indagini, alla ricostruzione e all’individuazione dei delinquenti.

Belvedere News vi terrà aggiornati.

 

Nella foto Bas Dost, uno dei giocatori feriti e medicato con qualche punto di sutura

nel riquadro sopra lo stadio di Lisbona dei bianco scudati

un immagine di repertorio di un giovanissimo Cristiano Ronaldo con la maglia dello Sporting Lisbona, l’asso portoghese il più forte attaccante al mondo con Messi, ha militato da giovanissimo nei bianco/scudati

Share Button