SAN NICOLA LA STRADA. L’Amministrazione acquista dalla ditta Spazio n. 15 cestini per le deiezioni canine, costo complessivo di 3843 euro

di NUNZIO DE PINTO

L’Amministrazione acquista dalla ditta Spazio n. 15 cestini per le deiezioni canine, costo complessivo di 3843 euro

SAN NICOLA LA STRADA – Lo scorso mese di Agosto 2017 leggendo nelle bacheche dei post pubblicati sui siti on-line dedicati a San Nicola, ebbi modo di leggere una notizia che non può che far contenti i sannicolesi che negli ultimi due anni protestavano per la mancanza di cestini porta-rifiuti: “….L’Assessore al ramo sta già valutando diversi preventivi per contattare alcune ditte di cestini gettacarte e cestini per deiezioni canine. A breve ne sapremo di più….”. Poteva sembrare una notizia di poco conto ma nel corso degli ultimi anni (già con la consiliatura dell’ex Sindaco pro-tempore Pasquale Delli Paoli) la mancanza dei cestini, sia per la raccolta delle deiezioni canine, sia i cosiddetti cestini gettacarte, lungo le strade cittadine erano e sono una problematica molto sentita. Ora possiamo dare ufficialmente la notizia: l’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco Vito Marotta, ha acquistato nr. 15 (quindici) cestini per la raccolta delle deiezioni canine (nella foto un cestino tipo, per quello reale dobbiamo aspettare, ndr.). Dobbiamo fare un plauso all’Assessore al ramo per essere riuscito a trovare, fra le ristrettissime maglie delle finanze comunale, i fondi per fornire alla Città una prima tranche di cestini dove depositare le deiezioni canine. Tuttavia, non possiamo non sottolineare che 15 cestini sono veramente pochini per un territorio altamente urbanizzato come San Nicola la Strada che su un territorio di appena 4,5 kmq ha un alto tasso di residenti, quasi 23.000. Da sempre, nelle città di tutta Italia la convivenza tra uomini e cani sta diventando sempre più complicata. Mancano gli spazi, per gli uni e per gli altri, e le rare aree verdi sono contese da pensionati, mamme con bimbi e proprietari di quattro zampe alla ricerca di strisce di prato dove poter giocare, riposarsi o portare a passeggio i propri Fido con un minimo di tranquillità. Purtroppo, le deiezioni canine a San Nicola la Strada provocano sempre maggiori discussioni fra i residenti. Esse non rappresentano il problema più grave del degrado delle nostre città, ma sono tuttavia ragione di tensione. La questione in Città va posta in questi termini: chi vive con un cane ha il sacrosanto diritto di portare il proprio beniamino a sporcare fuori casa e possibilmente in spazi verdi che non siano di dimensioni irrilevanti; chi abita in città ha l’altrettanto sacrosanto diritto di non imbattersi frequentemente nelle feci dei cani e di trovare marciapiedi puliti. Trovare il giusto equilibrio tra esigenze così apparentemente diverse è possibile. Occorre anzitutto educare i proprietari di cani ed a questo deve provvedere l’Amministrazione comunale e la scuola che deve educare gli alunni anche su questo problema. Le sole ordinanze repressive non sono sufficienti ad eliminare il problema, anche perché le sanzioni vengono comminate raramente. È consigliabile, invece, che l’Amministrazione comunale sannicolese attivi, come fatto per il passato, campagne di sensibilizzazione ed educazione senza criminalizzare chi possiede un cane. Troviamo giusto che tutti i padroni di cani raccolgano i bisogni dei propri animali. Ora, il problema è stato, anche se parzialmente, risolto. Infatti, con la determina reg. gen. nr. 577 del 13 novembre 2017, il Responsabile dell’Area 3 Tecnica, Arch. Giulio Biondi, ha proceduto autonomamente all’acquisizione dei detti cestini denominati: Fido di 25 lt. GLASDON con palo, prodotto dalla ditta Spazio verde srl, presente sul Me.PA dal prezzo unitario di € 210,00 escluso IVA e, quindi per un costo complessivo pari a 3.843,00 (incluso IVA).

Share Button