SAN NICOLA LA STRADA. Presentazione dell’Antologia “Un giorno per la memoria” della giornalista Anna Copertino nel salotto letterario “Alterum”

SAN NICOLA LA STRADA

Presentazione dell’Antologia “Un giorno per la memoria” della giornalista Anna Copertino nel salotto letterario “Alterum”

SAN NICOLA LA STRADA – Sarà il salotto letterario Alterum di San Nicola la Strada ad ospitare giovedì 11 ottobre 2018 alle ore 18,30 un incontro in memoria di vittime innocenti di mafie, camorra e ndrangheta. L’appuntamento prende spunto dall’antologia “Un giorno per la memoria» curato dalla giornalista Anna Copertino. Ventotto vittime per ventotto racconti, storie affidate a diversi autori. All’evento interverranno i figli di Mario Diana, Antonio, Nicola e Teresa; Massimiliano Noviello, figlio di Domenico; Susy Cimminiello, sorella di Gianluca; i genitori di Antonio Landieri; Francesco Clemente, figlio di Silvia Ruotolo; Davide Estate, nipote di Maurizio; Federica Flocco, autrice che ha raccontato di Giancarlo Siani. L’incontro, moderato dalla giornalista Maria Beatrice Crisci, vedrà la presenza tra gli altri di Anna Copertino, Giancarlo Marino, Piero Antonio Toma e Chiara Tortorelli. Saranno ospiti della serata Aldo Putignano, editore della Homo Scrivens, e il cantautore Lino Blandizzi. Le storie di ventotto vittime della criminalità sono raccolte in una antologia creata con la partecipazione di 28 autori tra scrittori e giornalisti noti e anche emergenti, che hanno donato il proprio contributo a favore di un tema purtroppo dolorosamente attuale e che ha radici lontane. Il volume, che porta l’introduzione a cura del presidente dell’Anac Raffaele Cantone e la prefazione dello scrittore Maurizio de Giovanni, è nato per la memoria delle vittime della criminalità, per rompere silenzi nei confronti delle morti ingiuste e impossibili da accettare, sia da parte delle famiglie che della collettività. Uomini e donne uccisi senza motivo, estranei a ogni tipo di legame con il sistema o il malaffare. Morti che vengono definite “uno scambio di persona”, azzardando l’ipotesi assurda dell’errore umano. Ma sempre di criminali si tratta. Più che una presentazione sarà un momento di raccoglimento, di scambio d’affetto, anche tra le famiglie delle vittime e tutti i presenti, non solo tra i relatori e l’intero pubblico. Le vittime innocenti cui gli scrittori hanno dedicato i loro racconti sono Simonetta Lamberti, Teresa Buonocore, Lea Garofalo, Gelsomina Verde, Silvia Ruotolo, Giancarlo Siani, Genny Cesarano, Domenico Beneventano, Annalisa Durante, Pasquale Romano, Antonio Landieri, Gigi Sequino e Paolo Castaldi, Maurizio Estate, Palma Scamardella, Alberto Vallefuoco con Rosario Flaminio e Salvatore De Falco, Emanuele Notarbartolo, Mario Diana, Domenico Noviello, Pasquale Cappuccio, Attilio Romanò, Gianluca Cimminiello, Marcello Torre, Filomena Morlando, Dino Gassani, Valentina Terracciano, Angelo Vassallo, Aylan Kurdi e Maikol Giuseppe Russo.

Share Button