Sanità. Borrelli. Verdi. Direzioni Asl di Caserta e Aversa non cedano alle pressioni dei sindacati e assumano infermieri e operatori socio sanitari scorrendo le graduatorie già disponibili

“Le direzioni dell’Asl di Caserta e dell’ospedale di Aversa resistano alle pressioni di quei sindacalisti che, andando anche contro la legge, continuano a chiedere l’uso degli interinali per garantire la piena funzionalità del pronto soccorso e del nosocomio normanno”.

A chiederlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, per il quale “sarebbe assurdo ricorrere a infermieri e operatori socio sanitari assunti dalle agenzie interinali, aumentando i costi del personale con il rischio che si ripetano brutte storie che puzzano di clientelismo e favoritismi, come abbiamo denunciato alla Procura della Repubblica a cui abbiamo presentato un dettagliato dossier da cui emergono parentele e collegamenti tra i lavoratori interinali e sindacalisti e politici”.

“Usare gli interinali nell’ospedale di Aversa sarebbe davvero inaccettabile visto che ci sono graduatorie degli avvisi di mobilità già disponibili dalle quali attingere per fare nuove assunzioni” ha aggiunto Borrelli per il quale “pur comprendendo le ragioni del sindacalista Nacchia che deve difendere le agenzie interinali con cui, in quello stesso ospedale, lavorano il figlio, la figlia e il genero, noi continuiamo a chiedere il rispetto della legge che prevede mobilità, stabilizzazione dei precari assunti con procedure concorsuali e concorsi aperti a tutti”.

Share Button