terremoto ad ischia

di gianclaudio de zottis

Scossa di terremoto di magnitudo 4.0 nell’isola d’Ischia: la gente si è riversata in strada mentre un black out elettrico ha colpito diverse aree. Due morti e 26 feriti è il primo bilancio del sisma. A Casamicciola la situazione più critica con una donna anziana, Lina Cutaneo,  morta dopo essere stata colpita da calcinacci caduti dalla chiesa di Santa Maria del Suffragio: si tratta della prima vittima accertata. Tre persone sono state estratte vive dalla macerie di una casa, mentre i soccorritori stanno lavorando per estrarre dalle macerie Pasquale, Ciro e Mattia tre fratelli di 17 mesi, 4 e 6 anni. Una corsa contro il tempo, con la madre dei piccoli , l’unica della famiglia ad essere riuscita a fuggire durante la scossa che ha assistito tra pianti e angoscia, al salvataggio ad opera dei soccorritori. Il primo estratto dalle macerie è stato suo marito, poi, dopo poco, il figlio più piccolo di 17 mesi, Pasquale. Un applauso liberatorio ha accolto il piccolo fagottino riemerso dai calcinacci. Restano ancora due fratellini lì sotto ma i vigili del fuoco contano di salvarli. Il bilancio dei feriti è di 25. Il terremoto è stato caratterizzato da una scossa principale di magnitudo 4, alle 20.57, seguita da 14 repliche minori.

Share Button