Vertenza Consorzi dei Rifiuti Campania, la tensione continua . Walter Celestino - Sindacato Azzurro - : " Si tenta una soluzione tra incertezze , confusione e buoni propositi della Regione " - BelVederenews

Vertenza Consorzi dei Rifiuti Campania, la tensione continua . Walter Celestino – Sindacato Azzurro – : ” Si tenta una soluzione tra incertezze , confusione e buoni propositi della Regione “

di GIOVANNA PAOLINO

Si e’ svolto   ieri, 12 giugno 2017 , presso gli Uffici della Regione Campania , al Centro Direzionale di Napoli,  il tavolo  fra le Istituzioni e le parti sociali per la vertenza dei dipendenti dei Consorzi dei Rifiuti della Campania, che attendono ancora quasi 3 anni di stipendio non corrisposto.

Tra i presenti al vertice anche l’Onorevole Fulvio Bonavitacola, VicePresidente della Regione Campania, con delega all’Ambiente.

Walter  Celestino, Segretario Provinciale di SINDACATO AZZURRO Caserta , in merito esordisce : ” Continuano in modo accelerato anche se confusionarie per assenza di un dettagliato piano le procedure di ricollocazione lavorativa dei dipendenti dei disciolti consorzi rifiuti della Regione campania, dopo la certificazione delle liste degli aventi diritto approvate nei giorni scorsi presso la prefettura di Napoli”.

Sta di fatto che il tavolo di discussione si e’  tenuto ieri in un clima di forte tensione  e contestualmente alla protesta  di circa 500 dipendenti  dei consorzi rifiuti nei pressi della Regione Campania .

” Non e’ stata una situazione semplice-ha affermato Walter Celestino – ma , nonostante tutto, questa ennesima riunione ha avuto  obiettivo prioritario quello di  trovare le giuste soluzioni per cercare i fondi economici  al fine di dare avvio alla fase lavorativa per i lavoratori interessati. Chiediamo che i lavoratori   possano , dopo la fase già conclusa della formazione ricevere oltre alla dignità al lavoro anche una boccata di ossigeno economico”.

“Tutto ciò ripeto – ha continuato il Sindacalista- in un clima confusionario di incertezze e tanti buoni propositi di impegni presi dalla classe politica targata De Luca”.

“Come Sindacato Azzurro – ha concluso Walter Celestino –  seguiremo attenti l’evolversi della vertenza vigilando sulla corretta applicazione del dettato legislativo, denunciando  a tutela e difesa di tutti i lavoratori eventuali omissioni di leggi”.

La situazione dei dipendenti dei Consorzi Rifiuti resta , comunque , drammatica.

Questi i capi di accusa che i lavoratori imputano alla Regione Campania che, dal giugno 2016 a tutt’oggi ” si e’ limitata solo ad emanare proclami”:

Il piano straordinario previsto dal titolo III della legge regionale fino ad oggi non e’ mai partito.

Si continuano a proporre provvedimenti tampone per il sostentamento  economico dei lavoratori in una campagna di sensibilizzazione  e  di informazione della popolazione di tutti i comuni e , pertanto, utilizzando i  dipendenti in centri cittadini distanti dalla loro residenza e prevedendo un ticket di rimborso pari a 2mila euro lorde.

Per gli ex licenziati, intanto, nei prossimi 10 giorni e’ prevista una riunione fra Regione Campania, Sindacati e Commissari Liquidatori per il loro immediato reintegro.

Sono previsti, altresi’, protocolli con i Comuni per il piano delle compostiere  ma l’inizio delle operazioni  sarebbe stato fissato per il 1 febbraio 2018.

Nel corso di questa settimana , infine, si dovrebbe tenere infine un tavolo istituzionale per  siglare le convenzioni con la Regione al fine di sospendere la disponibilita’ dei lavoratori Cub di Napoli e Caserta.

Share Button