S.Nicola la Strada – Comune debitore con la TEC Service di 18.165 euro per noleggio e manutenzione photored

Nuovo debito dell'ente comunale, questa volta di 18.165 euro nei confronti della Società TEC SERVICE srl di Manduria (TA) per noleggio, installazione, manutenzione di 4 Photored

SAN NICOLA LA STRADA – Dopo la “tegola” per 1.989.392 euro che il comune sannicolese deve corrispondere alla Banca Farmafactoring, che ha acquistato i crediti vantati da ENI e DHI di Nardi Holding Industriale S.p.A. nel corso degli anni: 2014 – 2015 e 2016, è caduta sul capo dell’Amministrazione comunale, guidata dal Sindaco del Partito Democratico, Vito MAROTTA, una “nuova tegola” di 18.165 euro, in forza di due fatture non pagate, nella fattispecie la nr. 21 del 2014 per l’importo di € 11.667,48 IVA inclusa e la nr. 45 del 2015 per l’importo di € 11.576,09 IVA inclusa, che il palazzo municipale deve “Pagare” alla Società TEC SERVICE S.r.l. con sede in Manduria (TA) per il noleggio, l’installazione, manutenzione e servizi vari di n.04 strumenti fissi di rilevazione col passaggio col rosso agli incroci semafori.

Digital Image

La vicenda risale alle passate consiliature dell’ex Sindaco Angelo Antonio PASCARIELLO. Infatti, con contratto d’appalto n. di Rep.1383 del 21/07/2008, l’Amministrazione Pascariello rinnovava l’affidamento alla Società TEC SERVICE S.r.l. con sede in Manduria (TA) alla via Circonvallazione Zona industriale s.n.c., e si regolava l’appalto per il noleggio, installazione, manutenzione e servizi vari di n.04 strumenti fissi di rilevazione col passaggio col rosso agli incroci semaforizzati in questo Comune, con il ribasso dello 0,1% sull’importo unitario a base d’asta di Euro 30,00 compreso IVA, stabilito quale corrispettivo a favore della TEC Service per ogni infrazione accertata e definitivamente incassata.

Purtroppo, l’attuale Amministrazione comunale risulta essere debitore nei confronti della TEC SERVICE S.r.l. della somma complessiva di € 23.243,57 in forza di due fatture non pagate e precisamente la n. 21/2014 per l’importo di € 11.667,48 IVA inclusa e la n. 45/15 per l’importo di € 11.576,09 IVA inclusa, relative agli incassi a mezzo PHOTORED F17A dall’11/03/2014 al 25/05/2015. Con ricorso per decreto ingiuntivo depositato presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere la Soc. TEC Service S.r.l. chiedeva al Giudice Delegato di ingiungere al Comune di San Nicola la Strada di pagare la somma di € 23.243,57 per un credito vantato dalla predetta Società in forza delle prefate due fatture non pagate. La causa
veniva iscritta a ruolo col n. R.G.:8964/2017 ed assegnata al Giudice dott.ssa Ida D’Onofrio.

Il giudice designato in data 29.01.2018 con Decreto Ingiuntivo n° 307/2018 ingiungeva al Comune di San Nicola la Strada di pagare in favore della TEC Service srl la somma di € 23.243,57 per le causali di cui al ricorso, nonché le spese del procedimento che venivano liquidate in € 130,00 per spese vive ed € 800,00 per compenso professionale, oltre IVA e CPA come per legge. Il ricorso munito di Decreto Ingiuntivo veniva notificato al Comune in data 22.02.2018, ma l’Ente si costituiva regolarmente in giudizio con atto di citazione in opposizione a Decreto Ingiuntivo in data 30.03.2018 col ministero dell’avv. Gaetano Golino, nominato con Determina dell’Area 1 n.96 del 22/03/2018 Reg. Gen. n.123 del 22/03/2018, procedimento cui veniva assegnato R.G.: 3091/18 ed assegnato al Giudice Russo Renata, contestando la pretesa attorea e chiedendone l’integrale rigetto.

All’udienza del 29.11.2018 il Giudice si riservava ed in data 05.12.2018, sciogliendo la riserva emetteva ordinanza ex art. 648 C.P.C. con la quale così disponeva: “Concede, la esecuzione provvisoria parziale del Decreto Ingiuntivo opposto, limitatamente alla somma di € 11.576,09 IVA inclusa, concedendo termini ex art. 183, comma 6° C.P.C., rinviando per le determinazioni istruttorie all’udienza del 01.07.2019”. Il provvedimento del Giudice riconosceva alla Tec Service il credito relativo alla fattura n. 43/15 per l’importo di € 11.576,09 IVA inclusa, mentre per la fattura 21/14 per l’importo di € 11.667,48 IVA inclusa bisognerà attendere la fine del procedimento e la decisione del giudice.

A questo punto, però, le parti, tenuto conto delle difficoltà economiche sopraggiunte da parte dell’Ente, hanno verificato di concerto la praticabilità di soluzioni conciliative della lite, per cui la Creditrice Soc. TEC SERVICE in data 20.06.2019 a mezzo Pec formulava una proposta transattiva. Con tale proposta la TEC SERVICE, relativamente alla fattura n. 43/2015, conteneva le inziali pretese pari ad € 11.576,09 IVA inclusa, riducendole ad € 10.500,00, relativamente alla fattura n. 21/2014 per l’importo di € 11.667,48 IVA inclusa riducendole ad € 6.500,00; in merito al compenso per spese € 150,00, onorari € 800,00, IVA e CPA, riconosciute in Decreto Ingiuntivo, non veniva formulata alcuna proposta di transazione anche in considerazione delle spese sostenute dall’Avv. Francesco Bianco.

Il Comune, esaminata, la proposta transattiva che appare pienamente conforme all’interesse pubblico del Comune ed elimina definitivamente il contenzioso con Soc. Tec, approva la delibera nr. 115 del 24 ottobre 2019 con la quale accetta la predetta proposta transattiva disponendo il pagamento di 165 euro165 euro il noleggio, l’installazione e la manutenzione di nr. 4 Photored installati sul territorio sannicolese.