Caserta/Gestione del verde pubblico, richiesta di incontro per l’istituzione della ‘Consulta del Verde’

Caserta. Abbiamo appreso con favore, la decisione assunta da questa Amministrazione, a mezzo Determina Dirigenziale nr. 1732 del 28/12/2023, di ripristino delle alberature presenti sul territorio urbano (marciapiedi) dando adempimento, allo stesso tempo, alla Legge Regionale nr. 38 del 29 dic. 2020 (Progetto un albero per abitante).
E’ da rimarcare, però ancora una volta, il mancato accoglimento dell’iniziativa di “un albero per ogni bambino nato o adottato, così come previsto dalla Legge Rutelli.
Tuttavia è da evidenziare che questo tipo di attività andrebbe previsto a carico di chi ha la gestione del verde pubblico e pertanto, sarebbe meglio inserire questa incombenza nel capitolato inerente, appunto, la gestione del verde pubblico, quale attività ordinaria, di cura e monitoraggio puntuale degli alberi e non come attività straordinaria, come in questo caso, con utilizzo di fondi stanziati nell’ambito del Piano Triennale delle Opere Pubbliche.
Inoltre riteniamo che il dovuto ripristino non è da valutarsi come aumento di alberi impiantati, proprio perché va a rimpiazzare una precedente diminuzione del numero di alberi già presenti, per cause naturali e/o incuria.
Il vero impegno ed attenzione ambientale, rivolta ad un miglioramento della qualità dell’aria e di cura del territorio con maggiori spazi ombreggiati, dovrebbe consistere proprio in un deciso aumento del numero di alberi in città.
Ciò consentirebbe un notevole miglioramento della qualità della vita.
Basterebbe ricavare nuove aiuole, ad esempio, lungo i viali Falcone e Borsellino od anche lungo il perimetro dell’area mercatale, non dimenticando l’urgenza di un rimboschimento dei Monti Tifatini, in attesa del tanto sperato parco.
Relativamente al ripristino, sarebbe bene valutare le specie arboree
più idonee e procedere dove possibile, ad aumentare lo spazio delle aiuole, spesso davvero così piccole da poter ospitare solo dei cespugli.
Un esempio valido di aiuole quello già sperimentato in via Unità d’Italia.
Soluzioni di spazi efficaci ed accoglienti, che possano garantire la buona crescita degli alberi, senza conseguenze negative quali: sollevamento della pavimentazione dei marciapiedi malfatti ed altro.
Le associazioni firmatarie ritengono, come già tante volte evidenziato, che tante soluzioni e suggerimenti potrebbero essere utili se fosse attivata la Consulta del Verde, dove in maniera preventiva e partecipata, si potrebbero raggiungere scelte condivise nell’interesse di tutti e a salvaguardia dell’ambiente.
Tutto ciò premesso, chiediamo al Sindaco Marino ed all’Assessore al verde Marzo come sempre, di ricevere le associazioni per spiegare i termini e le modalità della costituzione della ‘Consulta del Verde ’.
La richiesta è sottoscritta da:
Legambiente, ItaliaNostra, LIPU ODV, l’AltraItaliaambiente, GreenCare Caserta, Raido, UISP, Comitato Centro Sociale ODV, Città Viva ODV, Pax Christi, ARCI, Arcipelago, Hermes Roller ASD, MovimentoBlu- Coordinamento, Associazione Gianluca Sgueglia ODV.
Il Referente Matteo Palmisani + 39 333 45 46 115 Caserta@lipu.it