FURTI DI GASOLIO E BATTERIE DAI MEZZI DELLA DITTA DEI RIFIUTI

Portico di Caserta sotto assedio

Nella notte scorsa, il territorio comunale di Portico di Caserta è stato teatro di un ennesimo episodio di vandalismo e furto. Questa volta, i malviventi hanno preso di mira i mezzi impiegati per la raccolta dei rifiuti e lo spazzamento delle strade, sottraendo sia il gasolio che le batterie, rendendo così impossibile il loro utilizzo.

 

Il sindaco Giuseppe Oliviero, da tempo in prima linea nella denuncia di questa escalation di reati, si è recato di recente in Prefettura per ribadire la necessità di una maggiore presenza delle forze dell’ordine e l’implementazione di un sistema di videosorveglianza. La situazione è infatti sempre più preoccupante, con ben 24 furti registrati dall’inizio dell’anno.

 

La raccolta dei rifiuti, essenziale per il benessere e l’igiene della comunità, è stata inevitabilmente ritardata questa mattina, causando disagi e ulteriori complicazioni per i cittadini.

 

Il sindaco ha dichiarato: “Sono necessari maggiori controlli e un sistema di videosorveglianza. Basti pensare che una persona ha subito addirittura 3 furti nella sua abitazione. Una situazione che influisce in maniera molto negativa sui cittadini che non si sentono protetti e hanno paura”.

 

La richiesta di intervento urgente da parte delle autorità competenti è stata ribadita con forza, ma la comunità continua a sentirsi vulnerabile e impotente di fronte a questi atti criminali che minano la sicurezza e il benessere di tutti.