LA GIUNTA COMUNALE CONFERISCE LA CITTADINANZA BENEMERITA ALLA MEMORIA A LUIGI VANVITELLI

La Giunta Comunale ha approvato una delibera con la quale è stata conferita la cittadinanza benemerita alla memoria a Luigi Vanvitelli, in segno di riconoscenza e gratitudine nei confronti del geniale architetto, il padre della Reggia. La delibera spiega che il riconoscimento è destinato “al progettista eccelso della Reggia casertana e dell’Acquedotto Carolino, per la straordinaria statura di uomo, di architetto e di ingegnere che ha reso la nostra terra celebrata in tutto il mondo, quale segno di imperitura e devota gratitudine della città di Caserta”.

Dopo l’approvazione in Giunta del provvedimento, in una fase successiva sarà consegnata simbolicamente una pergamena che attesti l’iscrizione tra la popolazione della città al Presidente della Storia Patria, che ne curerà la custodia e la conservazione. Inoltre, Luigi Vanvitelli sarà poi iscritto nell’apposito Albo dei Cittadini benemeriti del Comune di Caserta.

Il conferimento della cittadinanza benemerita a Vanvitelli si inserisce nell’ambito del 250esimo anniversario della sua morte. In questo contesto, il Comune di Caserta ha ritenuto doveroso concretizzare e rendere solenne il forte legame che si era instaurato tra Luigi Vanvitelli e la città nel corso dei lunghi periodi del suo soggiorno, in virtù della tenacia e della caparbietà di voler seguire personalmente l’esecuzione dei lavori di costruzione della Reggia.

Il provvedimento adottato dalla Giunta fa seguito a una richiesta del Comitato Promotore della Memoria Vanvitelliana, avanzata presso la Chiesa Parrocchiale di San Francesco da Paola in Caserta il 1° marzo 2023. L’Amministrazione ha recepito la richiesta e nell’occasione si era impegnata ad approvare la delibera per il conferimento della cittadinanza benemerita alla memoria del grande architetto prima della conclusione dell’anno delle celebrazioni a lui dedicate.

“È un atto dal grande valore simbolico, – ha spiegato il Sindaco di Caserta, Carlo Marino – che sottolinea la gratitudine dell’intera comunità casertana nei confronti di questo immenso genio, a cui noi casertani dobbiamo tutto. Vanvitelli, infatti, non è solo il padre di quello straordinario capolavoro che è la Reggia, il Palazzo Reale più bello del mondo, ma è colui che di fatto ha dato inizio alla costruzione di quella che è la moderna città di Caserta.