Operazione delle Guardie zoofile e venatorie nel Casertano, sequestrati numerosi esemplari di specie protette. Borrelli (Verdi): non bisogna abbassare la guardia sul commercio illegale di specie protette che foraggia il fenomeno del bracconaggio

“Brillante operazione delle Guardie zoofile Agriambiente che, in collaborazione con le Guardie venatorie del WWF di Caserta, hanno sequestrato numerosi esemplari di specie protette come cardellini, verzellini, fringuelli e luccherini pronti ad essere rivenduti on line. Il venditore, colto in flagrante, è stato denunciato all’autorità giudiziaria mentre gli esemplari salvati sono stati affidati all’Asl veterinaria del Frullone a Napoli. Non bisogna abbassare la guardia nei confronti del commercio illegale di specie protette che è ancora molto fiorente nella nostra regione ed è uno dei principali canali di foraggiamento del bracconaggio”. Lo ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, commentando l’operazione ‘OPazz’ condotta dalle Guardie zoofile Agriambiente e dalle Guardie venatorie del WWF di Caserta.