ALLA COMUNITÀ MONTANA DEL MATESE ARRIVA LA SEDE DISTACCATA DESTINATA AI COMUNI DEL COMPRENSORIO

Scuncio: offriamo un ulteriore servizio alle Amministrazioni Comunali del territorio matesino, garantendo un sostegno ed un ausilio fondamentale per rispettare i tanti adempimenti di Legge.

Istituita nel Matese la prima sede distaccata nazionale della Centrale di Committenza Pubblica
Asmel Consortile Soc. Cons. a r.l.

Ad ospitare gratuitamente la struttura è la Comunità Montana presieduta da Domenico Scuncio che, con delibera adottata dalla giunta esecutiva, ha accolto e fatto propria la richiesta di Asmel, quale centrale di committenza in house alla quale ha già aderito da tempo l’Ente Montano, di potenziare i processi di sviluppo della centralizzazione telematica come standard di efficienza e trasparenza per le pubbliche amministrazioni aderenti.

La sede Asmel di Piedimonte Matese sarà aperta ai Sindaci e agli amministratori locali tre giorni settimanali così da offrire servizi, consulenza e assistenza tecnica-operativa agli addetti ai lavori.

L’azione associativa muove dalla consapevolezza che gli Enti Locali sono gli organi di prossimità ai cittadini che, come tali, vivono con estrema partecipazione il territorio.

Essi sono il territorio: ne “sentono” le esigenze in continua evoluzione condividendo e valorizzandone le caratteristiche e le opportunità intrinseche. Scopo dell’associazione è quello di valorizzare l’azione di governo locale attraverso il rafforzamento del “tessuto connettivo” di un sistema delle autonomie estremamente articolato e variegato. Caratteristiche che rappresentano la vera forza dell’Italia.

I Comuni sono una risorsa per il Paese, non un problema. Una risorsa da valorizzare con la messa
in rete e con l’associazione, e noi come Comunità Montana intendiamo garantire un servizio in più
ai nostri comuni ed ai nostri amministratori comunali, attraverso un valido ausilio e sostegno nella
esatta attuazione delle procedure telematiche e di evidenza pubblica in materia di appalti e
affidamento lavori e fornitura di beni e servizi”, dichiara il capo dell’amministrazione comunitaria,
Scuncio.