Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale

ANCHE TERESA DI FRANCESCO, CASERTANA, TRA I 30 DECORATI DAL PRESIDENTE MATTARELLA

PALAZZO DEL QUIRINALE – Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha conferito trenta onorificenze al Merito della Repubblica Italiana ai cittadini che si sono distinti per atti di eroismo, per l’impegno nella solidarietà, nel soccorso, per l’attività in favore dell’inclusione sociale, nella promozione della cultura, della legalità e per il contrasto alla violenza. Il presidente Mattarella ha individuato, tra i tanti esempi presenti nella società civile e nelle istituzioni, alcuni casi significativi di impegno civile, di dedizione al bene comune e di testimonianza dei valori repubblicani. Tra questi trenta ci  sono anche quattro cittadini provenienti dalla Campania. Ecco i loro profili e le motivazioni.
FRANCESCA ROMANA CAPALDO, 41 anni, (Napoli), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: “Per la sua esemplare attivita’ di contrasto e prevenzione alla violenza di genere sia nell’ambito dell’esperienza svolta nel controllo del territorio sia in quella presso gli uffici investigativi”. Vice Questore aggiunto del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, da alcuni anni si occupa dell’attivita’ di contrasto e prevenzione alla violenza di genere, svolgendo funzioni di coordinamento e supporto agli Uffici investigativi sul territorio nazionale.
E’ coordinatrice nazionale del Progetto Camper, il Camper della Polizia di Stato contro la violenza di genere. L’impegno a tutela delle donne ha caratterizzato il suo percorso professionale anche nella pregressa esperienza maturata nel settore del controllo del territorio, ove si e’ fatta promotrice della diffusione del Progetto Eva tra gli operatori di volante, al fine di individuare i casi di violenza domestica che possano celarsi negli interventi per lite in famiglia. Ha guidato la squadra che ha portato all’arresto dei responsabili degli stupri avvenuti a Rimini a fine agosto scorso. Ha lavorato in tandem con la collega della mobile Roberta Rizzo.
UMBERTA BASSO, 77 anni (Battipaglia – SA), Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: “Per la sua opera trentennale di testimonianza e sensibilizzazione sul valore della prevenzione nella cura dei tumori femminili”. Presidente di Amdos (Associazione Meridionale Donne Operate al Seno). Ha iniziato quasi 30 anni fa la sua opera di sensibilizzazione tra le donne delle province di Salerno, Napoli, Avellino sottolineando l’importanza di sottoporsi ad esami diagnostici quali mammografie ed ecografie. Oggi in Campania operano 16 sedi dell’associazione Amdos con i loro ambulatori che informano le donne e poi le seguono durante le fasi della prevenzione, del follow up e dell’assistenza psicologica. –
GIUSEPPE BOVE, 56 anni (Apice -BN) Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: “Per la sua esemplare attività di soccorso che ha permesso di mettere in salvo un bambino di undici anni rimasto intrappolato sotto le macerie del sisma a Casamicciola”. Barbara Burioli, 48 anni e Rocco De Lucia, 50 anni (Cesenatico – FC), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana: “Per la straordinaria prova di umana generosità e sensibilità a sostegno di un loro dipendente gravemente malato e privo della copertura previdenziale”.
TERESA DI FRANCESCO, 43 anni (Caserta), Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana:” Per la professionalita’ e l’umanita’ con cui, nell’ambito del Team Usar dei Vigili del Fuoco, ha prestato il suo servizio nelle complesse attivita’ di soccorso a Rigopiano e Casamicciola”. E’ l’unica donna nei Team U.S.A.R. (Urban Search and Rescue) dei Vigili del Fuoco, la squadra specializzata nei salvataggi nelle macerie. Ha partecipato, con il Team Lazio, alle attivita’ di soccorso a Rigopiano e a Casamicciola dove per tutta la notte ha parlato con Ciro e Mattias, due dei tre fratellini intrappolati sotto le macerie della propria abitazione, tranquillizzandoli, senza farli sentire soli e incitandoli a resistere.

Pubblicità elettorale

Pubblicità elettorale