AVERSA. Abbattute mura medievali, il sindaco infuriato

AVERSA – Si infuoca letteralmente la questione riguardante l’abbattimento delle mura medievali, forse risalenti all’antica cinta muraria normanna, in una proprietà di via Adige. Ricordiamo che i proprietari a febbraio avevano ricevuto una richiesta di intervenire per la messa in sicurezza della zona, dove c’erano situazioni di pericolo.

«Ritengo fondamentale l’accertamento di eventuali responsabilità o omissioni – ha dichiarato il sindaco Alfonso GoliaAi cittadini garantisco che se qualcuno ha sbagliato mi attiverò in tutte le sedi competenti per tutelare la città e la sua storia».

«Ho chiesto al dirigente competente una relazione dettagliata e urgente sull’iter avviato con la comunicazione di una SCIA per via telematica – ha continuato il primo cittadino –  Lo scorso 4 luglio la Polizia Municipale aveva disposto la sospensione dei lavori a seguito di un sopralluogo che io stesso avevo sollecitato viste le tante segnalazioni dei cittadini e dei media in merito ad un intervento in corso su un’altra porzione delle mura. Da quell’intervento era stata avanzata anche la richiesta di accertare l’esistenza di un eventuale vincolo della Soprintendenza su quei manufatti. Successivamente la dirigenza ha ritenuto che i lavori potessero riprendere.

«Su questo e sulla conformità dell’intervento rispetto alla documentazione presentata e alla normativa vigente dovrà essere fatta la massima chiarezza» – ha concluso.