LAOCOONTE A ROCCAMONFINA. PRESENTATI I RISULTATI DI RICERCA SULL’ALTO CASERTANO

Conferenza e Mostra a cura del Consorzio di Ricerca Laocoonte

Si è conclusa ieri, presso la sede del Comune di Roccamonfina, la mostra: “L’Alto Casertano, conoscere per valorizzare. Laocoonte incontra il territorio” a cura del direttore del Consorzio Mariano Nuzzo coadiuvato dal gruppo di ricerca composto da Marianna Aurilio, Alfredo Balasco, Vincenzo Basilicata, Serena Caldarelli, Claudia di Benedetto, Ilaria Pontillo e Irene Savinelli.

E’ risultata vincente la scelta di inserire le due giornate di mostra, sabato 19 e domenica 20 ottobre, tra le attività della “Sagra della castagna e del fungo porcino di Roccamonfina” riuscendo, così, ad unire un pubblico più esteso a quello di rappresentanza istituzionale. La mostra è stata inaugurata alla presenza del Sindaco Carlo Montefusco che ha riconosciuto il lavoro di conoscenza e valorizzazione che il Consorzio Laocoonte svolge sul territorio e ne condivide i risultati. Il Presidente del Consorzio Maurizio Simone si dice soddisfatto per i risultati raggiunti; il Direttore Nuzzo ha esposto le finalità della mostra, partendo dalla descrizione dello studio delle presenze culturalmente rilevanti nell’ambito dei centri storici dell’Alto Casertano e giungendo fino alla presentazione dei prodotti della ricerca.

Il gruppo di ricerca ha dimostrato come la conoscenza del territorio e l’individuazione di nuovi strumenti di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale dell’Alto Casertano sono da sempre parte essenziale della mission del Consorzio di Ricerca “Laocoonte” che, grazie all’intensa attività presente da qualche anno sul territorio, è in grado di gestire programmi e progetti complessi con metodologie innovative al servizio dei Comuni per il raggiungimento di importanti obiettivi.

Di rilevante interesse sono risultate le visite, durante le due giornate di mostra e attività, del Presidente della Regione Campania On. Vincenzo De Luca, dell’On. Gennaro Oliviero, del Sindaco di Teano Alfredo D’Andrea e del Sindaco di Conca della Campania David Simone.