Operazione dei carabinieri contro i parcheggiatori abusivi a Caserta: tre denunciati, quattro ordini di allontanamento

Borrelli (Verdi): “Complimenti ai militari ma il loro lavoro è depotenziato dall’assenza di una legge che permetta di sbattere in galera gli estorsori della sosta”

CASERTA – “Mi complimento con i carabinieri che hanno mirabilmente condotto un’operazione contro i parcheggiatori abusivi a Caserta. L’attività dei militari ha condotto a tre denunce e quattro ordini di allontanamento. Nessun arresto. Il punto è proprio questo. L’attività di contrasto portata avanti dalle forze dell’ordine è depotenziata, nei fatti, dall’assenza di una normativa stringente che permetta di detenere in carcere i soggetti sorpresi ad estorcere denaro agli automobilisti.

Fino a quando le sanzioni saranno limitate all’ambito amministrativo o, al massimo, alle denunce, gli estorsori della sosta si sentiranno immuni e continueranno a fare il bello e il cattivo tempo”. Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

“Rivolgo un invito al ministro Lamorgese, al governo e al Parlamento. Occorre rinnovare la legislazione con una legge che permetta di riaffermare la legalità sulle nostre strade. La violenza e la prepotenza dei parcheggiatori ha superato il livello di guardia, come testimonia lo sfregio permanente inferto ad un estorsore della sosta ad un 24enne a Sant’Antimo.

Occorre mettere un punto finale alla deriva che coinvolge questi soggetti, delinquenti spesso contigui alla criminalità organizzata, che si nascondono dietro il falso paravento dei poveri padri di famiglia alla ricerca di un obolo per portare il pane a casa”.