Paolo Sforza devasta l’ospedale di Caserta, danneggiati monitor e computer

Borrelli (Verdi): “Follia e inciviltà allo stato puro. Abbiamo inviato una nota all’Asl chiedendo di denunciare il soggetto e fargli pagare i danni”

“Resto stupefatto dinanzi alla notizia dei danneggiamenti provocati da Paolo Sforza all’ospedale di Caserta. L’uomo è andato in escandescenze a causa di un malinteso con una operatrice del 118 circa il luogo dove mandare un’ambulanza per soccorrere la madre. Sforza, lo ricordo, è il soggetto che qualche giorno fa si tuffò nella fontana della Reggia di Caserta, prima di lasciarsi andare a offese e minacce nei miei confronti durante una puntata de “La Radiazza”, per le quali ha poi chiesto scusa. Nel giro di pochi giorni è tornato nuovamente al centro delle cronache con questo gesto inqualificabile che non dovrà restare impunito”.

Lo afferma il consigliere regionale dei Verdi e membro della commissione Sanità Francesco Emilio Borrelli. “La nostra posizione contro le violenze e gli atti di teppismo negli ospedali è ferma e intransigente. Occorre punire chi si macchia di tali comportamenti con la massima determinazione. Ho inviato una nota all’Asl di Caserta chiedendo di procedere alla denuncia di Sforza e di fare in modo che ripaghi i danni provocati all’ospedale”.