SAN LEUCIO DI CASERTA. CADONO PEZZI DELLA PARROCCHIA DI SAN FERDINANDO RE E IL COMUNE NON INTERVIENE

di GIOVANNA PAOLINO

Ancora abbandono nel  Borgo di San Leucio. Rimane pericolosa, infatti,  la situazione della Chiesa di San Ferdinando Re  dove nei giorni scorsi  durante  la celebrazione della Santa Messa, si sono staccati pezzi di intonaco dalla facciata della Chiesa di San Ferdinando Re .

Una caduta di calcinacci voluminosi  che, fortunatamente, non ha colpito nessuno poiche’ i presenti erano tutti all’interno della Chiesa. Fortunatamente   non vi sono stati danni a persone poiche’ i presenti erano tutti in chiesa.

Ad essere colpita, invece, la scala di accesso all’edificio su cui sono andati a cadere grossi pezzi del timpano e del cornicione.

” Ci siamo accorti di quanto accaduto- afferma Don Battista Marello Parroco della Chiesa di San Ferdinando Re- al termine della celebrazione eucaristica . Immediatamente ho provveduto a chiamare i Vigili del Fuoco che sono arrivati nel primo pomeriggio e hanno fatto cadere il resto della struttura pericolante”.

La Chiesa e’ stata chiusa per motivi precauzionali e Don Battista ha avvisato dell’accaduto il Comune di Caserta , proprietario dell’immobile.

 

Ma alla chiamata di Don Battista non vi e’ stata alcuna risposta.

” Non e’ la prima volta – ha detto Don Battista – che il Comune manifesta indifferenza dinanzi alle mie richieste di intervento per una riqualificazione della Chiesa di San Ferdinando Re. Imploro inutilmente da circa dieci anni attenzione per questa splendida struttura ma  senza alcun risultato”.