SAN NICOLA LA STRADA. Prostituzione e lavavetri, sindaco emana due ordinanze sindacali che scadono a febbraio 2018

di NUNZIO DE PINTO

Prostituzione e lavavetri, sindaco emana due ordinanze sindacali che scadono a febbraio 2018

CASERTA – Da troppo tempo non si contano più gli episodi di microcriminalità nelle Città che si trovano ad un tiro di schioppo dal capoluogo casertano. Il diritto alla sicurezza e ad una migliore qualità della vita urbana costituiscono una priorità che richiede, a fronte di problematiche complesse, l’azione congiunta e sinergica di più livelli di governo, nell’ambito delle rispettive responsabilità e competenze; a fronte dell’aumentata sensibilità ai problemi della sicurezza delle comunità, che si tramuti, ad esempio, nell’espulsione di tutti coloro siano sprovvisti di “permesso di soggiorno”. I territori dei comuni che si affacciano sul Viale Carlo III^ versano in una grave situazione relativamente all’ordine pubblico; si sta assistendo, inermi, a gravissimi episodi di criminalità (furti e rapine) consumati soprattutto nelle ore serali, tanto che la popolazione, giustamente allarmata, si sente in costante stato di assedio, privandosi anche della libertà di poter uscire di casa. Per questo motivo, il Prefetto di Caserta, dopo un’accorata lettera inviata dal Sindaco Vito Marotta, ha contattato lo stesso e lo ha convocato per partecipare ad una nuova riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica, durante la quale si sarebbe discusso, in particolare, sulle problematiche del Viale Carlo III^. Nella mattinata di Mercoledì 25 ottobre 2017 si è, infatti, svolta la tanto attesa riunione del Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica alla presenza anche del Sindaco di San Nicola la Strada, Vito Marotta, del Sindaco di San Marco Evangelista, Gabriele Cicala, e del Vicesindaco di Caserta, Francesco De Michele. Le questioni che hanno portato alla convocazione del Prefetto, è stato stabilito durante la riunione, saranno affrontate congiuntamente tra le Forze di Polizia (Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza), le Polizie Municipali ed i comuni interessati per una più efficace organizzazione dei servizi di controllo del territorio. Il Sindaco del Comune di San Nicola la Strada ha emesso l’Ordinanza Sindacale nr. 19 del 10 novembre 2017 per debellare la prostituzione ed i clienti, che avrà valenza dal 10 novembre 2017 sino al 10 febbraio 2018 (TRE mesi), prevedendo, come già fatto nelle precedenti ordinanze, anche delle sanzioni amministrativi, fermo restando eventuali sanzioni penali. Parimenti, sempre il Sindaco di San Nicola la Strada, con Ordinanza Sindacale nr. 20 del 10 novembre 2017 avente per oggetto: “Divieto di offerta del servizio di pulizia vetri e similari, nonché di mercanzia varia su aree stradali ad uso pubblico nel territorio del Comune di San Nicola la Strada”, che avrà durata dal 13 novembre 2017 al 13 febbraio 2018 (TRE mesi). È per questi motivi che il primo cittadino ha ritenuto necessario adottare misure atte a prevenire e contrastare situazioni di pericolo per l’incolumità pubblica nonché a garantire adeguate e corrette condizioni di fruibilità della sede stradale e delle aree ad uso pubblico. Anche in questo caso sono previste sanzioni amministrative, oltre a quelle penali se ci sono i requisiti, ed il sequestro degli attrezzi con i quali i migranti puliscono i vetri delle auto. Le due Ordinanze sono state trasmesse al Prefetto di Caserta ed a tutte le Forze dell’Ordine, affinché lea facciano rispettare. Purtroppo, il locale Corpo della Polizia Municipale, che dovrebbe far rispettare l’Ordinanza anti prostituzione, termina il proprio lavoro alle ore 20.00 di ogni giorno, proprio quando inizia “la vita notturna” di tanti uomini che alimentano a dismisura questo terribile “vizio”. Ci penseranno le altre Forze dell’Ordine ?