Segnali stradali fatiscenti lungo le strade di Caserta

Numerose segnalazioni dei casertani sono pervenute per la fatiscenza della segnaletica stradale lungo viale Lincoln e via La Pira. Due strade quotidianamente molto trafficate ma che purtroppo sembrerebbe siano state lasciate all’incuria e la rassegnazione del “continuare a campare” tipico della mentalità del “trascinarsi” che si è permeata sul territorio ormai da anni.

Si parlerebbe infatti di una moltitudine di segnali stradali rotti, piegati o a tratti quasi sradicati da terra che impedirebbero a qualsiasi autista di notare i paletti segnalatori dalle proprie vetture in transito.

Nel secondo tratto di viale Lincoln il cartello che segnala l’isola ecologica è sceso lungo il palo fino a cadere a terra. Tra via Perlasca e via Kennedy il divieto di sosta è girato. Tra via Acquaviva e via Benevento basterebbe una semplice passeggiata a piedi per notare a distanza che il palo del divieto d’accesso è piegato.

Se invece ci si avvicina in via La Pira, nei pressi dell’ospedale civile S. Anna e S. Sebastiano, da subito è possibile notare un cartello che segnala la fermata dell’autobus piegato in modo anomalo e pericoloso che, quasi sradicato da terra, è appoggiato sulla recinzione del nosocomio come unico sostegno prima del crollo su qualche vettura o pedone di passaggio.

Situazioni di degrado urbano e di mancati interventi che creano lo sdegno dei casertani, i quali non fanno altro che rilanciare la responsabilità sull’amministrazione comunale poiché, nonostante i ripetuti solleciti, la si condannerebbe per un’inadeguata attenzione sulla problematica.