Successo alla presentazione di «Ultimo Ballo in Maschera» II edition

MADDALONI (Caserta) – Come da aspettativa quella del 24 giugno 2022 si è rivelata una splendida serata di presentazione della seconda edizione della rassegna “«Ultimo Ballo in Maschera» ritorno e presenza sul territorio”, nata da un’idea ed è diretta dal Maestro Michele Letizia (in arte Michail Benois Letizià). Gli eventi della serata sono stati il preludio della nuova Rassegna di Arte e Libri (dall’ottobre 2022 al gennaio 2023) presso la splendida cornice culturale e artistica del territorio ovvero il Convitto Nazionale Statale “Giordano Bruno” di Maddaloni.
Per chi non ha avuto modo di partecipare si rimanda alla Canale social “Comunicando” di Lucia Grimaldi dove è possibile assistere in differita alla serata con la diretta dal titolo «Serata evento amore stregone: presentazione della II edizione di “Ultimo Ballo in maschera”» al link https://youtu.be/kQ3ICA5OST0 (riprese audiovisive a cura di Franco Trifirò).
Si ricorda che la rassegna si realizza per iniziativa della delegazione UNAC Campania in collaborazione con il Convitto Nazionale Statale “Giordano Bruno” di Maddaloni con il patrocinio dell’UNAC Nazionale, dell’Amministrazione Provinciale di Caserta, il Comune di Maddaloni e la Diocesi di Caserta.
La serata del 24 Giugno 2022 presso il Convitto Nazionale Statale “ Giordano Bruno”di Maddaloni, è stata intitolata “Amore Stregone” il cui tema ha animato il setting della location creando un’atmosfera di profumo di magia, mixato da cultura e bellezza, impreziosito dal servizio video-fotografico di Franco Trifirò e Michele Pagliaro.
Ed è stato proprio un tuffo nella bellezza architettonica del chiostro dell’antico convento francescano quello che ha accolto gli intervenuti dove l’accoglienza e il benvenuto è stato curato dagli organizzatori con il benvenuto di Lucia Grimaldi e delle altre rappresentanze e autorità presenti. Entrando più nel vivo della presentazione del progetto sono intervenuti a illustrare la rassegna Michele Letizia e Antonella Lettieri.
A questo punto si è passati dare un assaggio della rassegna con un intervento di presentazione storica artistica e una lettura d’autore. Nel primo caso il prof. Antonio Pagliaro (storico) ha illustrato alcune curiosità della storia, dell’arte e architettura del Convitto Nazionale Statale “Giordano Bruno”, a seguire è stato possibile assistere alla lettura di alcune pagine del libro La signora Spitocchia di Antonio Tedesco a cura di due allievi del Convitto.
Uno degli scopi della rassegna è il coinvolgimento delle scolaresche e relativi docenti locali e da qui, a seguire, si è avuta la visita guidata degli ambienti del Convitto agli intervenuti spostandosi nel mentre al piano superiore nello splendido salone con la tela più grande del mondo. Quest’ultimo è stato lo scenario principale del resto della serata. Qui il prologo del libro Le mille e una notte, rielaborato da Giuseppe Vozza ed esposto a cura di alcuni allievi del Convitto, ha consentito di entrare nel vivo delle attività artistiche seguenti della serata, facendo da preambolo a due Performance una musicale e l’altra di danza. La performance musicale è stata a cura dell’Orchestra Junior del Convitto Nazionale Statale “Giordano Bruno” di Maddaloni diretta dai Maestri Luigi Pascarella e Domenica Papa. Mentre la performance di danza è stata dell’Accademia di danze orientali Madame Badia Opera a cura di Cinzia Purificato alle quali ha avuto seguito l’intervento di Enzo Gravina (La banca della Memoria di Benevento) sulle tradizioni popolari – culto e superstizioni.
La sezione artistica nel Salone storico si è conclusa con la presentazione di “Presagio e luce” opera di Michail Benois Letizià e l’estemporanea di arti visive di IIaria Camerota -Joel Folda -Antonio Pirro. È seguito il dibattito con l’intervista al cav. Gaetano Letizia presidente dell’UNAC Maddaloni/ Regione Campania con i partecipanti mentre la chiusura dei lavori con i ringraziamenti e il brindisi si sono avuti nuovamente nel chiostro del Convitto.
Nelle prossime settimane sarà possibile offrire maggiori dettagli sulla progettazione, i patrocini e le partnership della rassegna.
Per aggiornamenti si rimanda alla pagina social https://www.facebook.com/ultimoballoinmaschera o mail a [email protected]