Arrestato narcotrafficante dei poveri aversano

Una fedina penale da campo di battaglia. La sua latitanza è finita in un lampo a Trentola Ducenta

 Nella mattinata di oggi la Squadra di Polizia del dott. Vincenzo Gallozzi e del Commissario Capo Vincenzo Marino, dopo un’intensa attività investigativa, ha tratto in arresto Daniele Pugliese, 30 anni nato ad Aversa. Per lui è stata emessa ordinanza di carcerazione dalla Procura Generale della Repubblica al Tribunale Ordinario di Civitavecchia.

Per lui la pensa sarà di anni 5 mesi e 4 di reclusione poiché condannato per essere stato il corriere della droga di una banda di Etiopi che facevano la spola tra il Nord Africa e l’Europa. In particolare dalle indagini è emerso che nell’anno 2015 lo stesso venne fermato presso l’Aeroporto di Fiumicino e trovato in possesso della cosiddetta droga Khat, anche conosciuta come cocaina dei poveri.

I carichi di droga dovevano giungere nei paesi Nord Europei e rifornire i mercati locali. Dalle stesse indagini effettuate è emerso che l’uomo di origini aversane, durante uno dei suoi viaggi, proveniente dall’Etiopia, è stato fermato ed arrestato nel 2016 a Londra, paese nel quale è stato anche ristretto in regime cautelare.

Era dunque un latitante, già oggetto di indagini e di minuziose ricerche, fortunatamente rintracciato a Trentola Ducenta, dove la Polizia ha proceduto materialmente al suo arresto.