CASERTA. ASSEGNAZIONE LOCULI CIMITERIALI COMUNALI. I RICHIEDENTI CONVOCATI DA UNA SCONOSCIUTA SOCIETA’. PREZZI ALTISSIMI

di GIOVANNA PAOLINO

Caserta. Anche per quest’anno si sono concluse le celebrazione in suffragio dei Defunti alle quali l’intera cittadinanza ha , come sempre , partecipato attivamente.

Eppure, nel silenzio solenne del suggestivo Cimitero di Caserta , spirano venti di guerra fra numerosi cittadini casertani e la societa’ incaricata della realizzazione dei loculi cimiteriali.

Ma procediamo con ordine.

Questa vicenda ha inizio nel 2011 quando l’Amministrazione Comunale concesse ai cittadini la facolta’ di richiedere l’assegnazione di loculi cimiteriali.

Da quel momento , niente di nuovo.

Nei giorni scorsi, tuttavia, i richiedenti si sono visti recapitare una raccomandata dalla Societa’ denominata Progetto di Caserta , sita in Corso Giannone 186, alla quale il Comune avrebbe dato l’incarico di realizzare 800 loculi cimiteriali.

La notizia ha lasciato basiti gli interessati i quali , per prima cosa, si sono chiesti se la Societa’ Progetto di Caserta fosse legittimata ad agire per conto del Comune di Caserta dal momento che essi non avevano avuto notizia di una gara d’appalto in tal senso.

Ma non e’ tutto.

Lo stupore dei richiedenti e’ aumentato nel prendere visione dei prezzi dei loculi stabiliti dalla Societa’ che li aveva contattati .

Questo il listino prezzi : 3200 euro loculo al I piano – 2900 euro loculo al II piano .

La convocazione della societa’ era dettata dall’esigenza di comunicare agli astanti il termine e le modalita’ improcrastinabili di pagamento da realizzarsi entro la fine del 2017 : ovvero il primo acconto pari a euro 810 e il secondo acconto pari sempre ad euro 810. La somma da versarsi a saldo, invece, sarebbe di euro 1090.

Somme esorbitanti per i richiedenti che si erano rivolti al Comune per ottenere l’assegnazione di un loculo cimiteriale in cambio di un prezzo accessibile e proporzionale al loro reddito secondo quanto stabilito dalle norme cimiteriali.

” A questo punto – hanno concluso i richiedenti – e’ preferibile rivolgersi ad un imprenditore privato che realizza loculi all’interno del cimitero : sicuramente i prezzi dei loculi saranno inferiori a quelli indicati dalla societa ‘ Progetto di Caserta”.

Secondo indiscrezioni, il titolare di questa azienda farebbe parte di una nota famiglia di Maddaloni impegnata a tutto tondo anche nell’attivita’ politica.

A Caserta, la realizzazione dei loculi cimiteriali e’ stata spesso accompagnata da vicende incomprensibili.

Si pensi che all’epoca della Amministrazione Petteruti , l’imprenditore Pagano , incaricato di costruire il Cappellone Cimiteriale comunale , fu costretto a sospendere i lavori che non furono piu’ realizzati. I lavoratori assunti da Pagano per realizzare l’opera furono licenziati.

Secondo indiscrezioni, sembra che un ‘impiegata del Comune veicolasse le richieste dei cittadini verso le Cappelle della Confraternita guidata da Don Franco Greco. In cambio non si sa di cosa, la intrepida impiegata sarebbe stata in grado di fare vendere alla Confraternita ben 250 loculi .

Ovviamente, noi ci limitiamo a raccontare quanto ci e’ stato riferito. A distanza di anni , comunque, il problema dei loculi cimiteriali rimane .

Come dire : a Caserta servono tantissimi soldi per vivere , ma anche per morire.