Sanità, Zinzi: “200 lavoratori a rischio. Silenzio assordante della Regione”

Precari ospedale di Caserta, chiesto in Prefettura un tavolo tecnico

Ieri insieme ai precari somministrati dell’azienda ospedaliera di Caserta ho chiesto in Prefettura la convocazione di un tavolo tra le parti, nella speranza che un nuovo tentativo di conciliazione porti ad una soluzione della situazione in cui versano i 200 lavoratori. Nonostante per un decennio abbiano contribuito al mantenimento dei livelli essenziali tra qualche giorno, nel silenzio assordante della Regione Campania, i loro contratti scadranno. Un’emergenza per 200 famiglie casertane e per l’Azienda che dovrà continuare a garantire l’assistenza con personale ridotto. La soluzione potrebbe passare per un percorso concorsuale che dia il giusto valore agli anni di esperienza e di impegno maturati. La politica dia una risposta chiara a queste famiglie”. Così il consigliere regionale Gianpiero Zinzi che questa mattina ha partecipato alla manifestazione dei lavoratori somministrati dell’azienda ospedaliera di Caserta a rischio licenziamento.