Covid-19/Scoperti nuovi casi nell’agro nolano

Si estende anche alla zona dell’agro nolano, quella compresa tra Cimitile, Cicciano e Camposano, la ripresa del contagio da Covid-19.

I contagi evidenziati sono da ricondursi ad una vicenda legati ad un caso di importazione dalla Serbia.

Sei il numero dei contagiati che si sono, quindi, registrati col rientro di un uomo dall’estero.

Fra questi anche due bimbe che stavano frequentando un campo estivo.

Si è reso così necessario avviare per tutti i frequentatori del medesimo uno screening che ha interessato circa 100 persone tra bambini, educatori ed altri membri del personale scolastico.

A seguito di ciò, e in merito alla scoperta di un mini focolaio successivo ad un funerale tenutosi lo scorso 21 luglio, è giunta, nella giornata di ieri, la disposizione da parte del sindaco di Cicciano, Giovanni Corrado, di indossare obbligatoriamente la mascherina anche all’aperto.

Il sindaco, a fronte di altri contagi in città,  ha poi dichiarato: “Domani, 31 luglio, al centro Nadur dalle 10 in accordo con l’Asl Na3 Sud è stato deciso di effettuare i tamponi a tutte le persone che hanno partecipato al funerale di Michele Glorioso.

Si raccomanda – precisa Corrado – di dotarsi di tutti i dispositivi di protezione ed evitare assembramenti. Un appello a tutte le persone che sono state al funerale, fatevi il tampone e una volta rientrati a casa fate isolamento fiduciario. Salvaguardatevi, salvaguardateci”.

È da oggi in vigore nella città  l’ordinanza comunale che prevede l’obbligo dell’uso della mascherina anche all’aperto dalle 11 del mattino alle 4 di notte fino al 7 agosto.