FOTO CASANOVA | Lo spettacolo dell’Infiorata: l’opera d’arte che nasce di notte

Frutto del lavoro dei volontari, l'Infiorata si rinnova da 30 anni.

Anche quest’anno Casanova ha avuto modo di ammirare la meravigliosa Infiorata, la serie di disegni  a motivo floreale composti in occasione della Festa patronale di Maria SS. Grande ed Eccelsa. I volenterosi uomini e donne casanovesi hanno lavorato tutta la notte per disporre a terra i disegni e le decorazioni, stanchi ma pienamente soddisfatti dello straordinario risultato. La stanchezza si fa sentire soprattutto per i più piccoli – alunni della Scuola Primaria di Casanova – ai quali è stato riservato di fare un disegnato preparato da loro stessi.

La preparazione dell’Infiorata non si limita però alla notte del sabato della festa, ognuno dà infatti come può il proprio contributo per raccogliere le foglie e i fiori necessari alla composizione, nei giorni e nelle settimane che precedono la processione. L’infiorata ha un’aura ancora maggiore di unicità proprio in virtù del fatto che non rimane visibile per molto tempo, cioè dal momento in cui i lavori finiscono al primo passo sulle opere, calcato proprio dai portatori della statua della Vergine.

La tradizione dell’infiorata nasce circa 30 anni fa, ad opera di alcuni giovani di Via Grancelsa. Oggi essa continua grazie al lavoro e alla passione di altri giovani e meno giovani, intenzionati a proseguire nel solco della devozione e dell’arte. Dopo la scomparsa qualche anno fa del maestro Antonio Falso, l’onere del coordinamento è passato ad Ilaria Pagano, che oggi si dedica anima e corpo nel lavoro di preparazione. La gratitudine a tutti i volontari arriva unanime dai cittadini di Casanova, che si possono fregiare di una straordinaria bellezza artistica frutto del lavoro dell’uomo.