Generale anti illegalità a Trentola Ducenta

Dopo l'arresto del Sindaco e il commissariamento della Città con l'Ente a corto di dipendenti, arriva da Roma il braccio destro del Commissario prefettizio per la lotta alle mafie amministrative

Dopo l’arresto del Sindaco di Trentola Ducenta (CE), Andrea Sagliocco, e dell’avvocato Saverio Griffo, entrambi alla guida del Comune casertano, è arrivato, al fianco del Commissario prefettizio Andrea Cantadori, un ispettore di legalità.

Si tratta di un Generale dei Carabinieri in pensione, Sergio Sorbino, il quale, per la sua lunga carriera al servizio della legalità, dovrà diffondere nell’Ente trentolese un vento nuovo di onestà e giustizia. Come previsto dalla legge, Sorbino svolgerà un’attività a titolo gratuito al fianco del Commissario di Trentola Ducenta.

Dunque il tema che il Generale in congedo dovrà trattare sarà la cultura della legalità e della sicurezza locale nel contrasto alle mafie. Si tratta di un’attività volta al monitoraggio della Città e del suo Ente amministrativo, per prevenire organizzazioni mafiose o per debellarle definitivamente.