IL PORTO VINCE ALLO STADIO DO DRAGAO

Si sono disputati  gli ottavi di quella che è la massima competizione calcistica a livello europeo  ossia la Champions League che ha visto impegnata una delle italiane ossia la Juventus.

Vince il Porto, cade la Juve. L’andata degli ottavi di finale si apre con una sorpresa, con il successo 2-1 degli uomini di Conceicao in quello che è lo stadio DO DRAGAO di Porto, in attesa anche del ritorno che si giocherà a  Torino lo Juventus Stadium. Pronti via ed è subito gol. Bentancur sbaglia il tocco all’indietro per Szczesny, Taremi ne approfitta e in scivolata porta avanti il Porto. La reazione della Juve non c’è, la partita è combattuta ma poco spettacolare. La Juve perde Chiellini per infortunio (dentro Demiral), l’unica occasione per pareggiare arriva con una girata di Rabiot, parata alla grande da Marchesin. Si va al riposo senza altri squilli.

Nel secondo tempo la Juve fa peggio di inizio gara: prende gol dopo 19”, con Manafa che trova Marega, bravo a prendere il tempo a Demiral e a battere Szczesny. Una sberla che fa barcollare gli uomini di Pirlo, che rischiano di subire il 3-0 con Sergio Oliveira. La musica cambia con Morata al posto di McKennie, la Juve acquista profondità e presenza in area di rigore, il Porto arretra pericolosamente, Marchesin salva su Chiesa, all’82’ arriva il 2-1 con l’ex viola  che gira in porta un cross dalla sinistra di Rabiot. Un minuto dopo Marchesin respinge il 2-2 di Morata, ma il guardalinea ferma tutto. Nel finale la Juve si getta all’attacco, Ronaldo chiede un penalty, ma non arriva il pareggio. Il match di ritorno è in programma all’Allianz Stadium di Torino il 9 marzo.