S. Antimo : aggredito medico del 118

Aumenta in modo esponenziale il numero di aggressioni al personale medico.

S. Antimo (Na). Ormai aumenta in modo esponenziale il numero di aggressioni ai medici, siano essi ospedalieri, di continuità assistenziale (ex guardia medica) o del 118. È di pochi giorni or sono un nostro articolo che riportava l’ aggressione ad un medico del pronto soccorso dell’ Ospedale Santobono, a Napoli. Ci sembra un’ escalation di eventi tutti simili, al cui intero prevale il senso di onnipotenza ed il voler scavalcare quella che si presenta come regola sanitaria, che si susseguono dando uno spaccato di società anarchica ove vige la legge del “si fa come dico io”. I poveri medici, dal loro canto, indossano il camice bianco sempre con più timore, chiedendosi se “finiranno in qualche corsia”.

Veniamo all’ ultima circostanza: due uomini di Sant’ Antimo chiamano il 118 per soccorrere un loro parente. All’ arrivò del mezzo, i due “pretendono” di salire entrambi sul mezzo ma vengono ostati dalla Dott. Ssa di turno sull’ ambulanza. È ripasito che gli accompagnamenti familiari dell’ infortunato non siano previsti. Risultato é stato contusioni agli arti per il medico e denuncia per i due tizi.