SAN NICOLA LA STRADA. I Giovani di Forza Italia di Frignano contro la continue aggressioni dei lavavetri agli automobilisti

I Giovani di Forza Italia di Frignano contro la continue aggressioni dei lavavetri agli automobilisti

SAN NICOLA LA STRADA – “Ormai sono pluriquotidiane le minacce e le aggressioni agli automobilisti, costretti a fermarsi ai semafori di Viale Carlo III^, importante arteria stradale che collega l’uscita dell’autostrada con Caserta passando per una moltitudine di città, da parte di immigrati, che liberamente spadroneggiano da anni in zona, quali lavavetri abusivi, così come è la loro presenza in Italia, e violenti”. La denuncia parte dal giovane attivista politico Luigi Gualberto, coordinatore del movimento giovani di Forza Italia di Frignano. “I comuni di San Nicola la Strada, Recale, Capodrise e Caserta, interessati al transito stradale sull’importante Vialone Carlo III, che dovrebbe essere il biglietto da visita del capoluogo detentore di un’importante bellezza quale la Reggia Vanvitelliana” – continua Gualberto – “Nonostante le continue segnalazioni da parte dei residenti della zona e degli automobilisti, le continue ordinanze dei sindaci e qualche retata sporadica, nessuno controlla, cosa che dovrebbero fare la Polizia Provinciale, le varie Polizia locali e le altre forze di Polizia Statale. A richiesta” – ha aggiunto – “arrivano i Carabinieri mentre i cosiddetti lavavetri già sono scappati, pur essendo un gruppo numeroso ben organizzato, anche di piccola età, che risiedono in case nelle vicine campagne. Per lo più sono autentici delinquenti che “camorreggiano” sui conducenti dei veicoli pretendendo il pagamento del pizzo per non subire ritorsioni e danni ai propri beni o alla propria persona. Questi delinquenti andrebbero bloccati nel corso di un apposito e coordinato intervento delle varie Polizie. A tale proposito” – è l’appello di Gualberto – “rivolgo un forte appello a tutte le Istituzioni competenti, sia provinciali che locali, affinché questo gravissimo e ripetuto sconcio abbia a finire e che gli Italiani, residenti nella zona unitamente agli automobilisti, possano tranquillizzarsi, specialmente le donne, che sono vivamente preoccupate. È davvero incomprensibile che una questione di ordine pubblico da anni non sia risolta.” – ha concluso il giovane forzista che nei prossimi mesi, con l’aiuto dell’ex coordinatore di Forza Italia giovani Rosario Feola, sarà presente sul territorio di San Nicola la Strada per studiare insieme agli organi preposti una valida soluzione.