54enne arrestato dai Carabinieri per evasione dagli arresti domiciliari

Nei confronti dell’uomo, lo scorso 31 agosto, gli stessi carabinieri hanno eseguito la misura coercitiva degli arresti domiciliari quale aggravamento della misura dell’allontanamento dalla casa familiare, poiché, a seguito di un episodio di violenza ai danni del padre disabile, a cui aveva cercato di estorcere denaro, era stato denunciato e l’Autorità Giudiziaria aveva deciso per l’aggravamento del regime cautelare.

TRENTOLA DUCENTA – I Carabinieri della Stazione di Trentola Ducenta (CE), coadiuvati dai militari dalla Stazione di Aversa (CE), hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per evasione, di P. N., cl. 65, gravato da precedenti di polizia per maltrattamenti in famiglia.

Nei confronti dell’uomo, lo scorso 31 agosto, gli stessi carabinieri hanno eseguito la misura coercitiva degli arresti domiciliari quale aggravamento della misura dell’allontanamento dalla casa familiare, poiché, a seguito di un episodio di violenza ai danni del padre disabile, a cui aveva cercato di estorcere denaro, era stato denunciato e l’Autorità Giudiziaria aveva deciso per l’aggravamento del regime cautelare.

Tale misura, che ha previsto per l’uomo la permanenza agli arresti domiciliari presso un istituto di accoglienza di Aversa, dove si auspicava potesse compiere un percorso di recupero, non ha avuto l’esito auspicato visto che dopo poco più di 2 giorni il P.N., dopo aver aggredito verbalmente e fisicamente una volontaria, e minacciando verbalmente il personale presente, ha recuperato recuperava i pochi effetti personali e si è dato alla fuga.

I Carabinieri lo hanno sorpreso e bloccato per le vie cittadine, mentre, a piedi tentava di raggiungere l’abitazione del padre in Trentola Ducenta. L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.