A Maddaloni un’unica scuola ha offerto attività per gli alunni in totale sicurezza

Scuola viva ed Estate soli…dale A.Na.Vo. 2020

L’A.Na.Vo., neanche durante il periodo di lockdown, ha smesso di operare per il benessere dei cittadini maddalonesi, dedicandosi soprattutto ai più giovani. Dopo mesi di attività ‘a distanza’, durante i quali gli psicologi e gli assistenti sociali volontari hanno ascoltato e supportato bambini e genitori fornendo una guida anche per i compiti scolastici, l’A.Na.Vo. ha avviato le attività in presenza chiamando a raccolta volontari, bambini e genitori appartenenti alla grande famiglia dell’Associazione per dare inizio all’ ”Estate soli…dale” 2020.

Quest’anno è stato un po’ più difficile arrivare a questo traguardo. Senza la sensibilità dell’Amministrazione Comunale che ha autorizzato l’utilizzo degli spazi aperti dell’edificio scolastico di Via Feudo e senza l’intelligente disponibilità della dirigente dello stesso istituto “I.C. Maddaloni 2- Valle di Maddaloni”, dott.ssa Rosa Suppa, non sarebbe stato possibile rispettare le indicazioni anti COVID 19 per l’aggregazione di minori rischiando di sprecare un’occasione importante per l’educativa territoriale maddalonese.

La sinergia con l’Istituto “I.C. Maddaloni 2 – Valle di Maddaloni”, frequentato da molti dei bambini e ragazzi del Centro di Aggregazione dell’A.Na.vo., è anche positivamente rinforzata dalla collaborazione già in atto da alcuni anni, per la conduzione del progetto “Scuola Viva” con il quale l’Associazione e la Scuola accolgono gli alunni dell’istituto per un pezzo di ‘cammino estivo’ all’insegna della cultura unita al divertimento.
“Scuola Viva” è un programma triennale, finanziato mediante risorse del Fondo Sociale Europeo, con cui la Regione Campania sta realizzando, già dall’anno scolastico 2016-2017, una serie di interventi volti a potenziare l’offerta formativa del sistema scolastico regionale. L’obiettivo è innalzare il livello della qualità della scuola campana e rafforzare la relazione tra scuola, territorio, imprese e cittadini.
Il progetto ‘Estate solidale’ dell’A.Na.Vo., nato più di quindici anni fa, si sviluppa nel periodo dal 15 giugno al 15 settembre. E’ destinato proprio ai giovani e alle famiglie del territorio maddalonese che vivono in situazioni difficili e si articola in una serie di iniziative, coordinate tra loro con l’obiettivo di offrire occasioni di svago con finalità educative. La storica Associazione di volontariato maddalonese, che ha ormai compiuto un quarto di secolo, ha mantenuto l’appuntamento estivo proponendo occasioni di crescita e maturazione civica soprattutto per bambini e ragazzi, la fascia di popolazione al centro del progetto. Nata con lo scopo di evitare che il periodo estivo diventi un ulteriore momento di emarginazione oltre che possibile occasione di devianza per i ragazzi meno fortunati, l’iniziativa si è anche concentrata in attività mirate a promuovere il senso dei valori, la cultura della non violenza e il rispetto delle Istituzioni. Grazie all’impegno dei volontari dell’A.Na.Vo., persone disponibili a dedicare agli altri le loro preziose energie umane e professionali, i giovanissimi che prendono parte al progetto, frequentano diversi laboratori come quello di igiene per rispettare le norme anti COVID 19, di gestione delle emozioni, di comportamento alimentare. Sono previsti tornei sportivi, giornate in piscina ed escursioni in alcuni luoghi di attrazione storica e paesaggistica della Regione. Attività, queste ultime, mirate a creare un clima di facile predisposizione alla comunicazione tra ragazzi e adulti, insegnando che con la gentilezza e le maniere educate si vive meglio con sé stessi e con gli altri. Con i volontari, psicologi e animatori sociali, frequentando i laboratori educativi sul riciclaggio e sulla gestione delle emozioni i ragazzi impareranno a controllare paure e aggressività e a comportarsi in modo corretto per rispettare l’equilibrio e l’igiene del territorio in cui vivono. I piccoli “girasoli”, così si chiamano i bambini che frequentano il Centro di Aggregazione dell’A.Na.Vo., saranno così impegnati in momenti costruttivi ma anche piacevoli. Importanti per la loro educazione “civica” saranno, poi, le passeggiate nei quartieri storici del territorio in cui vivono facendo conoscenza con i principali monumenti di Maddaloni e con la storia della loro città.