Aggressioni a personale sanitario

Ci sono state alcune aggressioni a quello che è il  personale sanitario, avvenuto in alcuni presidi ospedalieri.

Sulla questione abbastanza incresciosa è intervenuto anche uno dei senatori della Repubblica Italiana il senatore Claudio Barbaro (fratelli d’italia) che ha dichiarato queste così: “ si tratta di una catena di circostanze simili che non sono oltremodo accettabili e che puntualmente determinano lesioni, aggressioni, percosse, intimidazioni e minacce ai danni del personale sanitario; in quasi tutti i casi, peraltro, sono state danneggiate strutture e attrezzature dei presidi ospedalieri. Una recente indagine ha evidenziato che, durante l’attività lavorativa, la violenza in corsia riguarda un infermiere su dieci, mentre la metà di loro è stato, almeno una volta, aggredito verbalmente o minacciato”.

Il senatore ha poi concluso così il suo intervento “La situazione si aggrava ulteriormente, conclude il sen. Barbaro, poiché «nessun tipo di protezione è garantita agli operatori sanitari e neanche agli operatori addetti alla sicurezza dei presidi ospedalieri atteso che, come risulta evidente dal video dell’ultima aggressione, le guardie particolari giurate, spesso, non accennano a nessun tipo di azione per fermare gli aggressori, poiché non hanno gli strumenti adeguati e rischiano di divenire, loro stessi, protagonisti di interminabili vicende giudiziarie”.

I casi di violenze ed aggressioni si sono perpetrati all’Ospedale del Mare di Napoli ed al Santobono, anche nel mese di dicembre scorso per la precisione il 19 dicembre, mentre altre aggressioni sono avvenute il 19 marzo scorso ed il 19 aprile

 

Centro Acustico 640×300