ALIFE, CONSIGLIO COMUNALE PRIMA DEL VARO DEL PRIMO BILANCIO DI PREVISIONE DELLA NUOVA AMMINISTRAZIONE COMUNALE.

Il Sindaco Di Tommaso e i consigliere Simonelli illustreranno il nuovo Piano della TARI.

ALIFE – Seduta straordinaria del Consiglio comunale, venerdì 29, nel capoluogo alifano dove il sindaco Maria Luisa Di Tommaso ha convocato i consiglieri di maggioranza e di minoranza per discutere dei tributi comunali.
All’ordine del giorno, figurano esclusivamente argomenti legati alla determinazione delle tariffe comunali, molte delle quali confermate rispetto allo scorso anno quando furono determinate al massimo per via dell’avvenuta dichiarazione di dissesto finanziario dell’Ente. Saranno il sindaco Di Tommaso ed il consigliere di maggioranza di Rinascita Alifana, Alfonso Simonelli, ad illustrare in aula le diverse proposte di deliberazione avanzate dalla giunta e dai vari
settori comunali, in primis il piano finanziario per la determinazione dei costi del servizio digestione dei rifiuti solidi urbani per l’anno in corso con le relative tariffe Tari. Seguirà la trattazione dei punti relativi alla conferma delle aliquote Imu, Tasi, addizionale Irpef, e delle tariffe Tosap, dell’imposta pubblicità e dei diritti sulle pubbliche affissioni sempre per l’anno 2019.
Infine, il civico consesso sarà chiamato ad esprimersi sulla modifica del regolamento generale delle entrate tributarie comunali.
“Le tariffe 2019 saranno confermate rispetto allo scorso anno ma come tutti sanno, essendo il Comune in dissesto, resteranno al massimo come previsto dalla legge; ad ogni modo, noi amministratori saremo parte diligente per fare in modo che tutti paghino i tributi per uscire così quanto prima dal dissesto e, subito dopo, poter intervenire al ribasso sulle aliquote che vanno diminuite grazie anche e soprattutto ad una gestione oculata dei servizi, in primis della raccolta rifiuti”, spiegano Di Tommaso e Simonelli.