ALLE UNIVERSIADI A CASERTA VINCE DI MISURA L’ITALIA DI PALLANUOTO SULLA CROAZIA

Vittoria degli azzurri in calotta bianca allo Stadio del Nuoto di Caserta 14-13 sui biancorossi croati

Summer Universiadi 2019, Stadio del Nuoto di Caserta – Partita vinta non senza soffrire dalla nazionale in calotta bianca e nella partita di esordio contro la Croazia allo Stadio del Nuoto di Caserta gremito per l’occasione e messo a nuovo in occasione della competizione sportiva seconda solo alle Olimpiadi.

Queste le formazioni, con le numerazioni delle cuffie ITALIA-Cannella (3) Massaro (13) Campopiano (6) Bruni (8) Del Basso (2) Esposito (12) Panerai (5) Spione (4) Di Martire(16). Rispondono i Croati con Zivkovic (10) Paparic (7) Miltaka (4) Buha (8) Butic (5) Lazic (2) Herceg (3) Delic (11) Valecic (9).

Sopra le rose con le formazioni in acqua.

Si parte palla azzurra nello sprint per conquistare la palla Campopiano beffa il suo dirimpettaio Croato, Italia subito avanti con Cannella dopo pochi secondi, 1-0. Lazic per la Croazia risponde subito 1-1 da sottomisura (sul cronometro si segna il minuto 5.08 al termine), i quarti di gioco sono 4,  otto minuti con trenta secondi per attaccare di possesso palla a squadra.

L’Italia si riporta avanti 2-1. Contro fuga (o contropiede per usare un gergo calcistico) clamorosa occasione azzura due contro il portiere  croato, Podruc stoppa il tiro ravvicinato, occasionissima sfumata. Out Zivkovic vantaggio numerico per l’Italia, Cannella per l’Italia in calottina azzurra numero tre, fa due goal e si va sul 4-1.

Delic per i croati in calotta bianco rossa a quadretti segna due goal 4-3, rigore per gli ‘ospiti’ para Massaro verso la fine del primo quarto doppia espulsione per il due azzuro ed il dodici croato con abbracci troppo ‘affettuosi’ in acqua, l’arbitro decide di buttare fuori entrambi.

SECONDO QUARTO.

Spione per l’Italia goool, momento d’oro per l’ Italia Di Martire porta i bianco azzurri che giocano in casa sul 6-3, pubblico che sospinge il team al grido di Italia!!! Italia !!! Italia!!! Ecc. ecc. Butic porta la Croazia sul 6-4, reagiscono gli ospiti rigore di Buha all’angolo basso del portiere, GOALLL !!! 6-5 per l’ Italia!!!

Del Basso (calottina n. 2) per i bianchi riporta il punteggio sul 7-5. Cannella 8-5, accorcia poi la Croazia che tenta un tiro disperato quasi dalla propria porta, innocuo finisce così il secondo quarto.

TERZO QUARTO.

Cambio campo Biljaka e Campopiano si contendono a centro vasca il pallone che è tutto italiano, dunque il primo pallone del III quarto parla ‘azzurro’ ma l’azione si conclude con un tiro debole, Cannella non trova il compagno di squadra sfuma l’occasione. Si va vanti partita maschia, penalty Croatia Buha non sbaglia, l’Italia attacca, superiorità numerica interna palo dello scatenato Cannella, mattatore assoluto che poi andrà a segno più tardi portando il risultato sul 9 a 7 per la propria squadra. Ancora Cannella da lontano, out. La Croazia attacca, conclusione murata dalle mani italiane, terzo quarto in sostanziale equilibrio iniziale, Del Basso con un tiro da lontano fa 10-7 per i bianco azzurri, tap in vincente di Umberto Esposito e siamo 11-7. Ci riprova il ‘solito’ Cannella il tiro è smorzato e finisce innocuo tra le braccia di Podrug. Fine quarto numero tre Italia avanti di quattro goal 11-7 (per Cannella 5 gol oggi).

QUARTA ED ULTIMA FRAZIONE DI GIOCO

Delic per la Croazia accorcia 11-8, Del Basso ristabilisce le distanze, l’Italia si difende bene murata un’altra conclusione biancorossa, Edoardo Campiopiano fa13-8,sarà suo anche il quarto ed ultimo pallone conteso dell’ultimo quarto digiocopiù rapido del diripmettaio Croato. Fuori Esposito per l’ Italia, la Corazia capitalizza con Zivkovic 13-9, tiro alto d Spione, ad ogni quarto ci sta qualche cambio, anticipo azzurro di Penardi vicino la propria   porta, cambio di gioco velocissimo beduina (tiro al contrario dando le spalle alla porta)di Bruni palla out di un soffioc che da l’illusione ottica del gol. La Croazia non ci sta 13-10 con Biljaka (calotta n. 4), tiro in risposta di Del Basso bloccato 13-11 Buha (8) porta sotto i biancorossi ad 1:25 dalla fine del match. Delic 13-12, annullato un gol azzurro al centroboa Bruno, mancano 19 secondi, rigore per l’Italia la chiude con un missile mancino lo ‘sprinter’ Campopiano 14-12, inutile l’ultimo disperato assalto croato con il portiere in avanti e con il time out ‘strategico’ chiamato dal mr. biancorosso per far ripartire i suoi più avanti nella metà campo avversaria, c’è il gol degli ospiti ma finisce inesorabile anche il tempo.

FINALE 14 -13 PER L’ ITALIA CHE AI QUARTI AFFRONTERA’ MERCOLEDI’ LA FRANCIA.

In tribuna la nazionale ungherese con i giocatori spettatori interessati delle due compagini in acqua

Una citazione finale per Caserta, una città un po’ bistrattata ed amorfa ultimamente,  ferma su se’ stessa che ha risposto bene, con un organizzazione precisa e capillare, un pubblico partecipe ed entusiasta, le UNIVERSIADI 2019 si disputano a Napoli, ma il capoluogo di Terra di Lavoro ha dimostrato di non essere secondo a nessuno in quanto a precisione ed organizzazione dell’ importante evento sportivo di questa estate 2019.