Ambito C07/Conformità della terza annualità del piano di zona: soddisfatto il sindaco di Lusciano

Il comunicato

Con decreto della Giunta Regionale della Campania n. 205 del 22 aprile 2020 il direttore generale Maria Somma ha dichiarato la conformita’ della III annualita’ del Piano di Zona, relativa al triennio 2016 – 2018 e del Piano locale  della poverta’ 2018, presentati  dall’Ambito C07.

Siamo soddisfatti del lavoro svolto, attuato con il prezioso e circostanziato contributo dei colleghi primi cittadini e commissari dei comuni dell’Ambito C07, tradotto poi in termini operativi dall‘Ufficio di Piano. Questo ci permettera’ di stare accanto alle fasce piu’ deboli, potenziando l’assistenza sociale. Nel corso dei vari tavoli istituzionali, i sindaci, i commissari, gli assessori comunali e i vari delegati presenti hanno evidenziato le esigenze di ogni territorio. Li ringrazio perche’, di concerto con i loro Uffici, abbiamo dato vita ad una rete efficace ed efficiente”. CosiNicola Esposito, sindaco del Comune di Lusciano e presidente del coordinamento istituzionale.

 

L’Ambito C07 e’ composto dai seguenti comuni: Lusciano (capofila), Parete, Trentola Ducenta, San Marcellino, San Cipriano D’ Aversa, Frignano, Casal di Principe, Casapesenna, Villa di Briano e Villa Literno.
L’aggiornamento relativo alla III annualità del Piano di Zona del triennio 2016 – 2018 e il Piano locale della Povertà 2018 sono stati presentati on line, attraverso la piattaforma del Sistema Informativo Sociale; successivamente gli uffici regionali, compiuta l’attività istruttoria, hanno verificato la conformità alle indicazioni regionali della progettazione, del monitoraggio e della documentazione presentata.
Sui comuni dell‘Ambito nel frattempo sono gia’ in corso l’assistenza domiciliare sociale e l’assistenza domiciliare integrata (ADI), finanziata con fondi Pac, rivolta ad anziani semi autonomi e gravi, che ha consentito trattamenti medici, infermieristici e riabilitativi integrati con servizi socio-assistenziali (igiene personale, cura della persona, assistenza ai pasti).
Inoltre abbiamo ottenuto, attraverso progettazione presentata dall‘Ufficio di Piano, un finanziamento per il Centro per le famiglie, rivolto alle famiglie multiproblematiche, volto a promuovere il benessere dell’intero nucleo familiare, sostenendo la coppia e ogni singolo componente in ogni fase del ciclo di vita, offrendo sostegno alla genitorialità, al fine di facilitare la formazione di un’identità genitoriale. Con l‘approvazione del Piano di zona abbiamo ottenuto liquidazione del fondo destinato alle donne con alopecia causata da malattia oncologica. Un sostegno concreto, per il quale e’ possibile scaricare la domanda sul sito del Comune di Lusciano e sui siti web dei Comuni afferenti. Obiettivi importanti per i quali voglio ringraziare lo staff dell‘Ufficio di Piano per il lavoro svolto, il Segretariato Sociale (presente in tutti e dieci i Comuni) per il supporto nel monitoraggio e soprattutto plaudo alla sinergia e alla pianificazione del coordinamento istituzionale e dei partecipanti ai tavoli di concertazione (sindacati, addetti ai lavori, terzo settore, eccetera)”.  CosiErnesto Di Mattia, coordinatore dell’Ambito C07 elenca concretamente le conseguenze del decreto regionale di conformita’.
Tra i servizi che hanno riscosso adesioni di utenti ricordiamo: gli assegni di cura (sussidio economico mensile per l’assistenza e la cura a domicilio di persone che, non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita, hanno bisogno di un’assistenza continua), i progetti “S.V.O.L.TE.” (offerta integrata di servizi di accoglienza, orientamento al lavoro ed inserimento in percorsi di tirocini formativi, finalizzati all’inclusione socio-lavorativa delle donne vittime di violenza e di tratta) e “Dopo di noi” (rivolto a persone con disabilità senza il necessario supporto familiare). Durante questa fase di emergenza sanitaria, l‘Ufficio di Piano, con il supporto dei Servizi Sociali Professionali e del Segretariato Sociale, ha inviato in Regione l’elenco degli utenti per il bonus disabili e ha predisposto la manifestazione di interesse per la Misura 8, attraverso la quale è possibile inoltrare istanza per richiedere un bonus in favore delle persone con disabilità anche non grave, con priorità ai bambini con disabilità, anche autistica, in età scolare.
L’approvazione del Piano poverta’ pure permettera’ ai residenti dei dieci comuni dell’Ambito C07 di usufruire dei servizi di inclusione sociale del Fondo nazionale e regionale per la lotta alla povertà e all’esclusione. Di pari passo, il Pon inclusione 2014-2020 ha finanziato il bando per il reperimento di cinque assistenti sociali categoria D a tempo determinato a rafforzamento del Servizio Sociale Professionale nei dieci comuni d’ Ambito (Avviso N. 3/2016).
Come assessore al ramo condivido l‘orientamento della Regione Campania, che ha stabilito che debba esserci un assistente sociale ogni cinquemila abitanti.  Lo Stato, quindi, attraverso il Piano locale della poverta’, ha deciso di venire incontro ai Comuni, promuovendo l’assunzione di assistenti sociali dove non presenti e/o non sufficienti. Un forte segnale di aiuto agli Uffici dei Servizi Sociali Professionali, il cui sovraccarico di lavoro e’  notorio. I servizi sociali operano sulla base di una normativa nazionale, regionale e locale, con l’obiettivo di promuovere la salute, il benessere e l’autonomia dei cittadini ed e’  giusto che ci siano soprattutto risorse umane proporzionate alle tante necessita’  che la vastita’  del nostro Ambito determina”. Conclude Maria Consiglia Conte, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Lusciano.