Amministrative 2021- Zinzi risponde con un post ” Armiamoci e nel caso partiamo”

Caserta. Dopo il tavolo interpartitico del centro-destra tenutosi l’ altra sera nell’ ex Jolly Hotel, erano in tanti ad aspettare la risposta di Gianpiero Zinzi che, come noto ,era stato scelto come candidato Sindaco di coalizione da opporre al candidato Sindaco del centro sinistra Carlo Marino.

Brutte notizie per chi si aspettava metodi sofisticati o incontri politici al vertice prima della decisione. Gianpiero Zinzi , al quale auguriamo una veloce guarigione dal Covid , spiazza tutti e risponde con un post , neanche troppo lungo , sul suo profilo personale. Le prime parole scritte sono da brividi : “Ho appreso solo dalla stampa – ha scritto Zinzi-  che il tavolo locale del centrodestra ha fatto il mio nome come possibile candidato sindaco di Caserta!.

Se cio’ fosse vero sarebbe molto preoccupante per gli elettori e sostenitori del centro-destra. Come è possibile che una candidatura scelta da tre esperti coordinatori Provinciali come Marco Cerreto ( Fratelli d’ Italia) , Carlo Sarro ( Forza Italia) e Salvatore Mastroianni ( Lega) non viene per niente comunicata al diretto interessato il quale lo apprende solo dai giornali?

A noi in tutto onestà non sembra un modus-operante perfetto al punto che abbiamo difficoltà’ a crederci anche se , in tutto onestà, facciamo difficoltà a credere anche che la risposta tanto attesa arrivi con un post diffuso in rete, dal quale mi sembra di comprendere , che sia stato scritto senza neanche un minimo di confronto con i coordinatori dei tre partiti principali di centro-destra.

Sul contenuto poi le riflessioni da fare sarebbero tante ma se ci limitiamo a sviluppare lo scritto non è difficile intuire che la risposta sia molto piu’ vicina ad un no grazie non mi interessa. Fatta la premessa di non essere ncora guarito dal Covid il Consigliere Regionale sembra essere stato molto chiaro.

Amo Caserta- si legge nel post- Amare significa prendersi cura, con rispetto.
La nostra Città ha bisogno come l’aria di un’offerta politica all’altezza delle prossime importanti sfide che si presenteranno, soprattutto dopo gli anni appena trascorsi. E allora il nome da proporre è solo l’ultima delle questioni. Prima viene il progetto politico e programmatico, di respiro e aperto a tutte le forze migliori e di buona volontà, ai singoli cittadini, alle tante competenze ed energie positive che animano la nostra comunità e che stentano ancora ad essere coinvolte.
Ci si concentri prima di tutto su questo, senza giochini che rischiano solo di indebolire la nostra riflessione sulla Caserta dei prossimi 10-20 anni.
Perché, appunto, l’amore è cura e rispetto.
Ora torno alle mie di cure e al mio riposo”-
Gianpiero Zinzi reclama chiaramente un grave ritardo nella composizione delle liste di partito e di approccio con quelle civiche del territorio. . Si vota molto probabilmente la prima settimana di ottobre , siamo ormai alla metà di Giugno e nell’ area del centro- destra sono almeno tre i candidati sindaci i quali hanno  hanno fatto gia’ sapere che non rinuncerebbero mai alla candidatura. Se a questi aggiungiamo la fuga di ex consiglieri comunali di centro-destra verso il centro-sinistra allora non è difficile intuire che formare una coalizione competitiva diventa quasi un impresa.
La Politica e’ fatta di incontri che vanno calendarizzati e se consideriamo che Luglio e Agosto sono , per ovvi motivi, mesi difficili e settembre serve per fare campagna elettorale quale sarebbe la strategia da mettere in campo. Allora il figlio d’ arte in modo intelligente ha passato la palla ai coordinatori che saranno anche bravi ma non potranno mai fermare il tempo . Crediamo che il post pubblico fatto da Zinzi  non sia una caso .La Politica è tutto ma spesso il contrario di tutto è meglio che tutti sanno . Poco  importa se ognuno poi da la sua personale interpretazione.