AORN Caserta, prevenzione cardiovascolare: visite gratuite e un viaggio tra scienza e arte con l’evento “Per il cuore delle donne”

Due iniziative per sensibilizzare, l'8 e il 9 marzo prossimi, l'universo femminile sulle cause del rischio cardiovascolare con i consigli dei medici e le voci degli artisti

Caserta. “Per il cuore delle donne” è l’evento che l’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale e di Alta Specializzazione “Sant’Anna e San Sebastiano” di Caserta promuoverà, l’8 e il 9 marzo prossimi, per sensibilizzare l’universo femminile alla prevenzione cardiovascolare.
Due le iniziative, una divulgativa, l’altra clinica, tra loro complementari.
Venerdì 8 marzo, l’AORN di Caserta varcherà i suoi confini per congiungersi al centro storico della città, dove, nel Teatro Comunale, con inizio alle ore 17:30, si terrà il convegno-spettacolo “Pillole di scienza in un mondo di poesia, musica ed arte”, che indagherà il cuore nelle donne, incrociando sul palco i consigli dei medici con le voci degli artisti.

Sabato 9 marzo, invece, l’Azienda Ospedaliera, all’interno delle sue mura, dedicherà alle donne una giornata di prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Dalle ore 9 alle ore 13, negli ambulatori cardiologici dell’edificio C, piano -1, sarà possibile effettuare gratuitamente visite, elettrocardiogrammi, screening cardiovascolare e cardiometabolico, valutazione del rischio con eventuali approfondimenti diagnostici, prevenzione delle tromboembolie.
L’ accesso è diretto e sarà prioritariamente riservato alle donne che si prenoteranno in occasione del simposio dell’8 marzo.

La manifestazione è organizzata dal Dipartimento Cardiovascolare, diretto dal prof. Paolo Calabrò, con il contributo dei cardiologi Riccio, Viscusi, Cicala, Di Stasio, Soviero, e del direttore dell’Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia, prof. Luigi Cobellis, in collaborazione con il Comune di Caserta, il Dipartimento di Scienze Mediche Traslazionali dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, l’A.N.M.C.O. e la Fondazione per il tuo cuore.

A luci spente, simulando i battiti cardiaci, le tammorre di Pina Valentino e le strofe di “O’ssaje comm fa o’ core” alzeranno il sipario sul convegno-spettacolo.

Dopo i saluti del sindaco, Carlo Marino, e del direttore generale dell’AORN “Sant’Anna e San Sebastiano”, Gaetano Gubitosa, i relatori, intervistati dalla giornalista Nadia Verdile, focalizzeranno le cause del rischio cardiovascolare: fumo, diabete, ipertensione arteriosa, evidenzieranno l’importanza dell’attività fisica e di un sano regime alimentare, descriveranno le aritmie, le dinamiche del cuore in gravidanza, la prevenzione attraverso il ruolo delle associazioni di volontariato e delle farmacie.
Giocando sull’assonanza tematica, i singoli interventi scientifici saranno introdotti da cantanti e musicisti con brani famosi del repertorio italiano e napoletano.
Tra gli artisti: il basso-baritono Filippo Morace con la notissima aria del Rigoletto di Verdi “La donna è mobile” e l’attore Pierluigi Tortora con la lettura di poesie.
In chiusura, la frizzante “Tammurriata nera” coinvolgerà coralmente tutti i partecipanti.
Le patologie cardiovascolari -segnalano il prof. Calabrò e il dott. Riccio dell’Azienda Ospedaliera di Caserta- rappresentano una delle principali cause di morte in Italia e nei paesi occidentali.
Un’efficace prevenzione primaria e secondaria degli eventi cardiovascolari è fondamentale, perché consente di
ridurre in modo sostanziale la mortalità e la morbilità anche nei pazienti a più alto rischio”.