AGM Servizi Sanitari 582×215

Arienzo, caos votazioni, scandalo al seggio interruzione votazioni e arrivo dei carabinieri

ARIENZO – Le votazioni non sono andare  sempre per il verso giusto. Ad Arienzo in particolare ci sono stati episodi ai limiti dell’inverosimile.

Ecco una breve ricostruzione di quanto accaduto: uno degli scandali legati alla tornata elettorale ,che si è tenuta domenica 20 e lunedì 21, ha coinvolto la Regione Campania e le amministrazioni comunali di diverse città della provincia. Nel comune di Arienzo, come già precisato, alla sezione numero 6, è stata ritrovata una di quelle schede definite “ballerine”, cioè già contrassegnata dal voto.

Un elettore del seggio 6 ha fatto cadere una delle schede all’uscita dalla cabina, mentre stava andando via ,facendo così scoprire il trucchetto. Il presidente di seggio ha immediatamente bloccato le operazioni di voto e stracciato la scheda. Sul posto sono arrivati i carabinieri.

Ma non è tutto infatti, pare che inavvertitamente il Presidente della sezione 6, presso la scuola Crisci, Giovanni Arricale, abbia sbagliato anche la consegna delle schede elettorali, con  una scheda in più ad una signora, la quale avrebbe votato la prima e portato fuori la seconda. Secondo quanto raccontato da chi ha denunciato la vicenda, il presidente, che giura sulla sua buona fede, ha strappato la scheda in più, invece di aspettare l’arrivo degli uomini dell’arma. La denuncia è stata portata avanti da Alfonso Martone, presentatore della lista Terra Mia – Crisci candidato sindaco. I carabinieri hanno ricostruito la storia ed è stato dato il via libera per far riprendere le operazioni di voto.