Arrestato casertano 51enne dai Carabinieri di Ercolano per aver incendiato sacchhetti della spazzatura

Le fiamme generate dalla combustione della plastica hanno raggiunto delle auto parcheggiate, danneggiandole gravemente. Allertati da alcuni passanti, i Carabinieri hanno raggiunto via Generale Niglio e, grazie alle testimonianze dei presenti, hanno individuato il responsabile. Notando la pattuglia, il 51enne ha provato a fuggire e per farlo ha colpito con un pugno al volto uno dei militari.

NAPOLI – Un 51enne di Caserta, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai Carabinieri della tenenza di Ercolano per aver incendiato, senza alcun motivo apparente, dei sacchetti della spazzatura. Le fiamme generate dalla combustione della plastica hanno raggiunto delle auto parcheggiate, danneggiandole gravemente.

Allertati da alcuni passanti, i Carabinieri hanno raggiunto via Generale Niglio e, grazie alle testimonianze dei presenti, hanno individuato il responsabile. Notando la pattuglia, il 51enne ha provato a fuggire e per farlo ha colpito con un pugno al volto uno dei militari. Bloccato nonostante la violenta reazione, il 51enne è stato arrestato e poi portato nel carcere di Poggioreale.

Già sottoposto al divieto di dimora nel comune di Ercolano, dovrà rispondere di resistenza e violenza a pubblico ufficiale e danneggiamento seguito da incendio.