AUGURI AL QUOTIDIANO “ROMA” CHE COMPIE 157 ANNI

Il primo numero del più antico quotidiano del Meridione fu distribuito il 22 agosto 1862.

NAPOLI – In una Napoli permeata di fervore risorgimentale, il 22 agosto 2862 apparve nelle edicole un nuovo quotidiano, destinato a dare voce alla componente garibaldina ed a quella mazziniana: Il Roma. Diretto da Pietro Sterbini, direttore, e Diodato Lioy, editore, la nuova testata riprendeva nel titolo il motto dell’Eroe dei due Mondi “Roma o morte”, a testimoniare la profonda determinazione nel completare l’impresa unitaria con l’annessione della città eterna, futura capitale del Regno d’Italia.

Soppresso nel 1943, insieme agli altri giornali vicini al regime fascista, rinacque nel Dopoguerra grazie all’armatore Achille Lauro, che lo indirizzò verso l’area politica di destra. Costretto a chiudere per ragioni economiche nel 1980, riprese le pubblicazioni negli anni Novanta, rilanciandosi come organo d’informazione del Movimento politico-culturale “Mediterraneo”. Impreziosito da collaborazioni illustri, su tutti Francesco De Sanctis e Luigi Pirandello, “Il Roma” è il più antico quotidiano italiano post-unitario.

Da febbraio 2014 è diretto da Pasquale CLEMENTE, subentrato ad Antonio SASSO (2002-14). Le difficoltà economiche però non sono venute a cessare e dopo la liquidazione della “Edizioni del Roma Scarl”, i giornalisti hanno deciso di darsi da fare e hanno fondato il “Nuovo giornale Roma Scarl” e hanno riportato il Roma in vita.

Attualmente la linea editoriale non segue nessuna fazione politica, ma fa particolare attenzione al modo di operare delle amministrazioni locali.
Da tutta la Redazione del quotidiano online BELVEDERE NEWS, Portale D’informazioni e cronaca di Caserta e provincia, giungano al ROMA ed a tutti i colleghi giornalisti i più vivi auguri e felicitazioni per il prestigioso traguardo raggiunto e che il ROMA possa continuare a dare voce a chi voce non ha per tutti gli anni a venire.