Aversa – FIADEL: “Gli operatori del Cantiere di Igiene Urbana sono allo sbando. Serve subito una svolta”

La FIADEL ha proclamato lo stato di agitazione del personale manifestando, nel contempo, la pronta disponibilità ad un incontro congiunto con il Comune, finalizzato principalmente a sensibilizzare il Sindaco, affinché possa predisporre tutti gli atti necessari per esercitare i poteri sostitutivi e riconoscere le retribuzioni direttamente ai lavoratori

AVERSA – La Segreteria Provinciale del Sindacato FIADEL CASERTA ci ha inviato un comunicato stampa che pubblichiamo e con il quale rivendicano per gli operatori del Cantiere di Igiene Urbana il pagamento, non acora avvenuto, delle spettanze del mese di Dicembre 2019. Ecco, di seguito il testo del comunicato: “I lavoratori, ad oggi (18 gennaio 2020, ndr.), sono ancora in attesa di ricevere le spettanze di dicembre, peraltro sembra che non saranno corrisposte nemmeno per intero, ma nel frattempo la situazione sembra completamente sfuggita di mano alla Senesi ed i lavoratori sono letteralmente in balia delle onde, per questo motivo abbiamo proclamato lo stato di agitazione manifestando, nel contempo, la pronta disponibilità ad un incontro congiunto con il Comune, finalizzato principalmente a sensibilizzare il Sindaco, affinché possa predisporre tutti gli atti necessari
per esercitare i poteri sostitutivi e riconoscere le retribuzioni direttamente ai lavoratori, evitando altre spiacevoli sorprese agli stessi.

In un clima di forte incertezza, dovuto anche alla questione relativa al cambio di azienda, sembra che nessuno voglia la soluzione e tutti si preoccupino di tirar acqua al proprio mulino. Da una parte il Comune che si preoccupa esclusivamente di tenere pulita la Città, improvvisando riunioni con i sindacati senza però invitare le aziende interessate, sprecando, di conseguenza, tempo prezioso per la risoluzione del problema. Dall’altra le aziende giocano a nascondino e nessuna muove un passo per favorire il passaggio di cantiere. E poi ci siamo Noi, che esigiamo una svolta immediata, nonostante le problematiche dovute al numero di dipendenti, poiché riteniamo che tutti siano aventi diritto e dovrebbero essere assunti dalla TeKra.

Siamo pienamente d’accordo con l’Ente sulla questione riguardante i lavoratori dell’ex C.U.B., ma siamo altrettanto convinti sulla posizione di tutti i lavoratori che hanno operato sul cantiere di Aversa per più di 240 gg.. Ci fa rabbia, però, assistere alla speculazione, da parte di qualche sindacalista improvvisato, che cerca di farsi spazio sulla pelle dei lavoratori, piuttosto che farsi carico del problema.

A tal proposito sembra sia doveroso precisare che secondo la FIADEL il diritto non è negoziabile e il principio di assunzione è sancito dalle normative vigenti in materia di lavoro, nonché dalla Legge Regionale, è evidente che la soluzione da praticare non possa essere indolore per tutte le parti in causa (Comune, azienda e Lavoratori) ragion per cui, siamo pronti a fornire tutto il nostro supporto affinché si concretizzi il passaggio di cantiere, l’unico modo, a nostro avviso, per riconsegnare finalmente dignità ai lavoratori, partendo dalla serenità economica e occupazionale. Per Noi la soluzione è importante ……. Le chiacchere meno…!!! F.to FIADEL Segreteria di Caserta”.