Aversa. Lo scandalo delle foto rubate dai social per creare una classifica dello stupro.

Aversa. Nei giorni passati un uomo ha rubato le foto di 68 ragazze dai social media per poi elaborarne una classifica.

A denunciare il fatto è stato il consigliere Mariano Scuotri mediante un post su facebook :
“Qualche giorno fa è successa una cosa schifosa: uno stronzo o più (non esistono termini dolci) ha rubato dai profili social di ragazze di Aversa e dell’Agro foto in costume o simili e le ha utilizzate per fare una orrida classifica. Una classifica dello stupro, da film horror, da far girare sul web”.

Lese nel diritto alla privacy nonchè nel diritto all’onore ed alla reputazione, le ragazze sono intenzionate ad esporre denuncia contro l’artefice, di cui tuttavia ancora non si sa il nome, sono dunque state avviate indagini a riguardo.

La questione è soprattutto ricollegata al furto delle immagini ed ai commenti impropri annessi, che pongono in un stato di disagio enorme le vittime colpite.

Una delle ragazze ha rilasciato una dichiarazione sulla vicenda. Come si potrà leggere è evidente il disagio che sta vivendo e che vivrà una volta ritornata in città dopo le vacanze.

“Al momento sono in vacanza. Ma poi ad Aversa ci torno, ci vivo, ci esco il sabato sera e tutti gli altri giorni della settimana. E dietro il computer con cui questa classifica è stata realizzata, si nasconde una persona in carne ed ossa. Una persona che ha davvero pensato queste cose e che se dovesse incontrarmi per strada tornerebbe a pensarle. Magari, potrebbe anche succedere che non si limiti solo a pensarle”.