Aversa, “Per ogni donna”: la disparità di genere durante la pandemia

Aversa– Salutiamo anche oggi, 14 aprile, i lettori di Belvederenews e della rubrica “Per ogni donna” ideata da Speranza Anzia Cardillo, dottoressa in giurisprudenza e e criminologa e gestita dal prof. Pasquale Vitale.
L’argomento di oggi è una delle note dolenti di quest’ultimo anno: le differenze di genere. Per approfondire l’argomento e per trattarlo sotto diverse sfaccettature abbiamo chiesto l’intervento di esperti.

Sull’argomento, infatti, sono intervenuti  Lucia di Bello, avvocato e dottoressa in psicologia. Autrice di pubblicazioni giuridiche in opere monografiche e collettanee per riviste e case editrici di rilievo nazionale e relatrice in convegni su temi giuridici e sociali e il dottor Luca Cacciapuoti, sociologo molto attento e sensibile a problemi di estrema attualità.

Introduzione della dottoressa Speranza Anzia Cardillo.

La donna, fin dai tempi più antichi, nonostante fosse una figura di riferimento per tutta la famiglia, ha sempre dovuto guadagnarsi con fatica il riconoscimento di determinati diritti. La disparità era palese già dalla nascita ,perché l’arrivo di una neonata era meno gradito in moltissimi contesti
(anche durante periodi non troppo lontani nel tempo). Ai maschi, infatti, erano riconosciuti sicuramente più onori e diritti rispetto ad una nascitura. Il diritto allo studio, di voto, il diritto di lavorare o la scelta di un marito sono stati negati per secoli alle donne. I veri risultati significativi dopo innumerevoli battaglie sono stati raggiunti solo negli ultimi decenni. Nonostante ciò, numerose  sono ancora anche le ingiustizie che le donne subiscono sul posto di lavoro, non solo da un punto di vista salariale, ma spessissimo anche per la perdita del lavoro stesso nel momento in cui decidono di formare una famiglia. A tal proposito ci sono due aspetti da considerare;

-Proprio davanti all’avanzata sempre più decisa delle donne su diversi fronti si assister ad un aumento della violenza da parte di alcuni uomini che manifestano in questo modo tutta la loro fragilità e insicurezza.

-Il secondo aspetto da tenere in considerazione, e sicuramente non meno drammatico del primo, è il dato allarmante che testimonia un aumento delle violenze di qualsiasi tipo commesse durante questo ultimo difficile anno.

Ora lasciamo la parola ai nostri esperti con dei video molto interessanti.

VIDEO AVVOCATO DI BELLO

Video Avvocato Di Bello

VIDEO DOTT. CACCIAPUOTI

Video dott. Cacciapuoti

Centro Acustico 640×300