Belvedere di San Leucio: Congresso della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi) foto e video

 

Adriana 640×300

Caserta. Si è tenuto questa mattina, dalle ore 10.00, presso il Belvedere di San Leucio, il Congresso della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi), che ha visto la presenza del Comitato Centrale della Federazione Nazionale, la Presidente, Barbara Mangiacavalli, il Vicepresidente Cosimo Cicia, i Presidenti di tutti gli Ordini provinciali della Campania, tra cui, per Caserta, il Presidente Gennaro Mona e tutte le Autorità Sanitarie regionali, con la partecipazione del Sindaco di Caserta, Carlo Marino, del Vicesindaco, Emiliano Casale, del Consigliere Regionale, Gianpiero Zinzi, il Direttore Sanitario, Antonio D’Onofrio, l’ Assessore regionale, Nicola Caputo, la Consigliera Regionale, Maria Luigia Iodice, l’infermiera pediatrica, Concetta Pane.

In conference call, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca,

che, oltre a sottolineare la problematica della disparità tra le Regioni nel riparto dei fondi sanitari, dell’esiguo numero di operatori sanitari in servizio rispetto alla necessità e della mancanza di dialogo con i Ministeri, ha evidenziato, per evitare l’ingolfamento dei nostri ospedali, l’importanza dell’assistenza extra ospedaliera e dell’ “infermiere di famiglia”, “un professionista responsabile dei processi infermieristici in ambito familiare e di comunità, con conoscenze e competenze specialistiche nelle cure primarie e sanità pubblica” (Barbara Mangiacavalli).

Purtroppo al momento delle domande, si è interrotto il collegamento.

Oltre alla Presidente Barbara Mangiacavalli, al Vicepresidente Cosimo Cicia, ed altri interventi, durante l’evento, spicca la risposta del Consigliere Regionale Gianpiero Zinzi, che ha replicato il Presidente De Luca, ricordando che infermieri e Oss, in servizio durante la pandemia, stanno per essere mandati a casa. “Ho ascoltato il Presidente lamentarsi della disparità tra le Regioni nel riparto dei fondi sanitari, dell’esiguo numero di operatori sanitari in servizio rispetto alla necessità e della mancanza di dialogo con i Ministeri. Battaglie condivisibili.

Peccato che sia lui a governare ininterrottamente da 7 anni la nostra regione a continuare a fare odiose differenze già tra province della Campania” ha sottolineato il Consigliere Regionale, cogliendo l’occasione per ringraziare, ancora una volta, un’intera categoria che ha svolto, e svolge, una funzione fondamentale.

La Consigliera Regionale Maria Luigia Iodice, stimatissimo Medico Pediatra, conosce bene la realtà della Sanità Campana ed ha riportato, rifacendosi al discorso dell’ Infermiere di Comunità, l’esempio della figura professionale in Australia, che, già trent’anni fa, si recava dall’ospedale a domicilio, situazione che per noi sarebbe stata vista come fantascienza. Sottolineando l’importanza di “Quando si stabilisce una complicità tra infermieri e medici, si ottiene il massimo risultato” la Consigliera Regionale, ha ringraziato di cuore la categoria degli infermieri, per il suo operato.

Una mattinata ricca di interventi, di speranza e di sole, conclusasi, dopo la premiazione di alcune eccellenze infermieristiche della Campania con un allegro buffet, in una località con una veduta meravigliosa.